Formula 1

Red Bull in difesa: dopo il budget cap, ecco la questione Verstappen-Norris

Non c’è pace in questo periodo per la Red Bull che, dopo la polemica ancora senza risoluzione portata dal fantomatico sforamento del budget cap nel 2021, è incappata anche un piccolo incidente diplomatico in pista. Il suo Verstappen-Norris, durante le qualifiche del Gran Premio di Giappone, si è reso protagonista di un episodio al limite del pericoloso: l’errore è stato dell’olandese che, però, non ha subito nessuna sanzione. È polemica. Piccola, ma evidente.

Red Bull nuovamente in difesa dopo il budget cap: sul banco la questione Verstappen-Norris

Ecco cosa ha detto Chris Horner in merito alle qualifiche del Gran Premio del Giappone. Il team principal della Red Bull ha analizzato la pole position del suo pilota e la manovra che ha visto protagonista il duo Verstappen-Norris:

La Ferrari è stata veloce per tutta la stagione, perché qui avrebbe dovuto essere diverso? Nell’ultimo giro Max è andato leggermente lungo alla curva 2 e ha perso un po’ di terreno passando sopra i cordoli, ma è stato un grande giro da parte sua per ottenere la prima posizione in classifica. La pole position qui è importante, soprattutto in caso di condizioni miste per la gara di domani. Dobbiamo assicurarci di reagire nei momenti giusti e dalla partenza in poi faremo del nostro meglio in tutte le circostanze, anche perché le condizioni metereologiche dovrebbero peggiorare nella seconda metà di gara. Ci stiamo concentrando su una gara per volta e faremo il miglior lavoro possibile domani. Entrambi erano nel giro di lancio, e c’è un accordo tra i piloti che prevede che quando si arriva in quella parte del circuito si mantenga la posizione e si percorra l’ultima curva uno alla volta. Lando ha deciso di superarlo mentre si avvicinavano all’ultima chicane. Fino a quel momento si stavano seguendo l’un l’altro durante il giro e non credo che Max se lo aspettasse. Stava scaldando le gomme per iniziare il giro“.

La posizione del campione del mondo di F1

Anche il diretto interessato, il campione del mondo olandese, aveva chiarito la sua posizione ai microfoni di Sky Sport dopo essere stato dagli steward:

Norris? Stavo cercando di crearmi un gap dalle macchine che erano dietro e anche rispetto a chi mi stava davanti quando ho accelerato ho perso il posteriore e ho sbandato. In quel momento Lando ha cercato di passarmi ed è stata un po’ una sfortuna. Penalità? No, spiegando quello che ho fatto e mostrando le immagini non penso di riceverla. Non ho fatto nulla deliberatamente. Stavo scaldando le gomme e ho perso il posteriore. Ho spiegato quello che è successo, mostrando anche il video, vedremo…

Quel “vedremo” si è poi tramutato nella non decisione presa dalla FIA: Max Verstappen ha subito una semplice reprimenda che gli ha consentito di conservare la pole position in Giappone. In molti hanno storto il naso.

Seguici su Google News

Back to top button