Dopo un prolungamento fino al 2024, la Roma e la Nike si separano prima del previsto. Il loro legame durerà fino al termine della stagione 2019-2020.

Roma-Nike, un addio immediato

Giorni impegnativi per la squadra della capitale che continua ad essere impegnata su più fronti. Il campionato non si ferma. La Roma continua a difendere a denti stretti il posto valido per la prossima Europa League (obiettivo ancora più vicino, dopo la vittoria contro l’Hellas Verona per 2-1). Anche il mercato sta condizionando le ultime giornate della Roma. I tifosi sperano in un ritorno di El Shaarawy e aspettano aggiornamenti sul fronte ‘stadio’ e ‘cessione squadra’ da parte del presidente Pallotta.

Ci sono, però, anche delle novità sul fronte commerciale. Infatti i giallorossi annunciano ufficialmente la loro separazione da uno dei brand americani più famosi di sempre, la Nike. L’accordo terminerà con il finire della stagione 2019-2020 (prolungata a causa del Covid-19).

roma-brand-nike-addio

Calvo: “Occasione per esplorare nuove possibilità”

Dopo il prolungamento del legame con la Nike stipulato nel 2013 (sarebbe durato fino al 2024), la Roma si affaccia a delle nuove opportunità. A parlare della fine della trattativa con il brand americano e a spiegare le prossime scelte del club giallorosso è Francesco Calvo, Chief Operating Officer dell’AS Roma. Come riporta La Gazzetta dello Sport, la squadra della capitale sceglie la via della separazione per poter puntare a delle occasioni che fino ad oggi non aveva ancora colto.

Nonostante ciò, la Nike continuerà a fornire materiale sportivo e casual alle squadre maschili e femminili della Roma. Ad annunciarlo è lo stesso Calvo:

“La risoluzione anticipata di questo accordo commerciale consentirà all’AS Roma di esplorare nuove opportunità nel mondo dei materiali tecnici e del licensing. Per la stagione 2020-21, Roma e Nike hanno stipulato un nuovo accordo in base al quale Nike continuerà a fornire in esclusiva alla Società tutto il materiale tecnico da gara, da allenamento e casual della Prima Squadra, delle squadre giovanili e delle squadre femminili”.

https://metropolitanmagazine.it/wp-admin/post.php?post=334787&action=edit

© RIPRODUZIONE RISERVATA