Calcio

Serie B, il programma della 27a giornata

La Serie B torna subito in campo: dopo il solito weekend ricco di gare, il 27° turno del campionato cadetto si disputerà tra la giornata di oggi e quella di domani. Ecco il programma completo.

Questa sera, ore 21:00

  • Perugia-Benevento
  • Livorno-Frosinone
  • Crotone-Pisa
  • Cosenza-Cittadella
  • Salernitana-Venezia
  • Pordenone-Juve Stabia
  • Cremonese-Empoli (porte chiuse)
  • Trapani-Virtus Entella

Domani, ore 18:50

  • Ascoli-Chievo Verona

Ore 21:00

  • Spezia-Pescara

Tutte le partite saranno visibili in diretta sulla piattaforma DAZN.

Dietro il Benevento è bagarre

La capolista solitaria e indiscussa di questa Serie B, il Benevento di Filippo Inzaghi, farà visita al Perugia. Al “Curi” i campani, dopo la bella vittoria casalinga contro lo Spezia, tenteranno di aggiungere un ulteriore mattoncino al loro splendido campionato. Dall’altra parte, gli umbri devono risalire la classifica: le quattro sconfitte consecutive hanno fatto precipitare la squadra di Cosmi nel lato destro della classifica, e convinto la società a decidere per il ritiro. Chi sta attraversando un momento di forma straordinario è il Frosinone: sei vittorie consecutive (tutte con la porta inviolata) che hanno consentito ai ciociari di stabilirsi al secondo posto in classifica. Nesta però non vuole cali di tensione: stasera, sul campo di un Livorno reduce dall’inattesa vittoria sul campo del Chievo, sarà importante conquistare la settima vittoria consecutiva per tenere dietro il Crotone, impegnato allo “Scida” contro il Pisa. I calabresi, dopo un ritorno dalla sosta così così, hanno infilato due vittorie contro Pescara e Virtus Entella, e vogliono tenere il passo. Di contro il Pisa di D’Angelo, che sabato è tornato alla vittoria: con 33 punti i nerazzurri devono comunque guardarsi le spalle.

Zona playoff: porte girevoli

Grande affluenza anche in zona playoff: il Cittadella, sesto in classifica, andrà sul campo di un Cosenza alla ricerca di punti preziosi per la salvezza. La Salernitana, settima, ospiterà all’“Arechi” il Venezia: i granata, dopo la sconfitta di misura a Frosinone, vogliono continuare a sognare. I lagunari sono invece relegati poco sopra la zona playout: i tre punti sarebbero una boccata d’ossigeno non indifferente. Chi è rientrato prepotentemente in corsa per un piazzamento playoff è il Pordenone, che nell’ultima giornata ha espugnato il “Castellani” di Empoli, interrompendo la striscia di quattro vittorie consecutive dei toscani. I ramarri ospiteranno alla “Dacia Arena” la Juve Stabia, reduce dal pareggio in rimonta (2-2) contro il Trapani. All’ottavo posto attualmente c’è il Chievo Verona: i clivensi, nella giornata di domenica, hanno annunciato il cambio in panchina. L’esonerato Marcolini è stato sostituito da Alfredo Aglietti: il nuovo tecnico farà il suo esordio domani sul campo dell’Ascoli. Lo Spezia invece, dopo aver riassaporato il gusto amaro della sconfitta contro il Benevento, domani sera ospiterà al “Picco” il Pescara, fresco di ritorno alla vittoria, nella gara che chiuderà questa 27a giornata di Serie B.

Zona retrocessione: in cerca di punti preziosi

Nella parte bassa della classifica, l’impegno più difficile è sicuramente quello del Livorno, che ospiterà al “Picchi” il Frosinone secondo in classifica. Fattore campo a favore anche di Trapani e Cosenza, che attualmente sarebbero le altre due squadre retrocesse. I siciliani, che sabato si sono fatti rimontare sul pareggio dalla Juve Stabia, perdendo una grande occasione, affronteranno la Virtus Entella. I calabresi invece, tra le mura amiche del “Marulla”, se la vedranno con il Cittadella, squadra in piena zona playoff, e che nell’ultimo turno ha impattato contro la Cremonese (0-0). I grigiorossi attendono in uno “Zini” a porte chiuse l’Empoli, desideroso di riscattare la sconfitta casalinga contro il Pordenone. Situazione complicata anche in casa Ascoli: la squadra di Stellone, ora in ritiro, non vince da tre partite, ed è scivolata in piena zona playout. Al “Del Duca” arriverà il nuovo Chievo di Aglietti, ex della partita.

Foto: LaPresse

Seguici su Facebook e Twitter!

Adv

Related Articles

Back to top button