21.3 C
Roma
Maggio 17, 2021, lunedì

Serie B, l’idea di Gravina: un campionato con due gironi

- Advertisement -

I vertici della FIGC pensano ad un cambio di format per la Serie B, il secondo livello professionistico del campionato italiano di calcio. Gabriele Gravina, presidente della Federazione, intervistato dalla Gazzetta dello Sport ha prospettato l’idea di una Serie B con due gironi, aprendo la strada a possibili riforme ma per ora è solo un’idea.

Gravina: “Possibile soluzione Serie B con due gironi”

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha toccato l’argomento della possibile riforma dei campionati. Nello specifico, ecco l’estratto riguardante quello cadetto:

“Penso a una riforma da un punto di vista qualitativo, non quantitativo. Che riguardi tutto il sistema. Bisogna ritracciare il profilo dell’area professionistica e di quella dilettantistica. Così si surriscalda troppo il sistema. Ci sono turnover troppo alti, in serie B a ogni stagione cambia il 40 per cento delle squadre. Una retrocessa dalla A alla B non ce la fa, non basta il paracadute. E allora si deve agire sulla redistribuzione delle risorse e della flessibilità degli emolumenti. La soluzione potrebbe essere quella di due gironi di B, in verticale, non orizzontale”.

Per il campionato cadetto il format dei due gironi non sarebbe una novità assoluta. Negli anni ’30 (stagioni 1933/34, 1934/35) la Serie B si giocò in due gironi diversi. Dopo il ritorno del girone unico, nelle stagioni del post guerra (1946/47, 1947/48) il campionato si divise in tre gironi. Dal quel momento in poi, il numero di squadre si è alternato tante volte, ma il format a girone unico non è mai venuto meno.

Nel frattempo la Lega B sta continuando il suo percorso di modernizzazione. Nei giorni scorsi si è riunito in videoconferenza il consiglio direttivo che ha dettato l’agenda per la prossima stagione. Tra le novità, l’introduzione della tecnologia con Var e Goal Line technology, oltre alla conferma del title sponsor BKT.

Seguici su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Paolo Trottahttps://metropolitanmagazine.it
Roma, 1998, studio scienze della comunicazione. Appassionato di sport, in particolare di calcio e tennis. Ammiro la Serie B per i colori delle sue piazze e per le emozioni di un calcio ancora legato al territorio.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -