Serie B: cosa è successo nelle gare del sabato

Finalmente, dopo oltre due mesi, torna la Serie B: venerdì sera il campionato cadetto si è aperto con il pareggio (0-0) tra Pisa e Benevento. Nella giornata di ieri si sono disputate sei partite; oggi scenderanno in campo Empoli-Juve Stabia e Perugia-Chievo. Domani chiude il programma Pordenone-Frosinone. Ecco i risultati delle gare del sabato

Salernitana v Pescara 3-1

Il sabato di Serie B si apre con la Salernitana di Gian Piero Ventura che parte alla grande: all’ “Arechi” infatti, i campani battono per 3-1 il Pescara, e iniziano nel migliori dei modi il loro campionato. Dopo un buon inizio di gara i padroni di casa trovano il gol del meritato vantaggi poco dopo la mezz’ora: bel cross di Jaroszyński e gran colpo di testa di Jallow, che batte Fiorillo per l’1-0. Ad inizio ripresa, il veterano Hugo Campagnaro (alla soglia dei 40 anni), sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Memushaj anticipa tutti sul primo palo e di testa insacca l’1-1.

serie b salernitana
Jallow, grande protagonista del match (Photo credits: pagina Facebook U.S. Salernitana 1919)

Nel finale di partita la Salernitana riesce a conquistare i tre punti: Jallow firma la rete del nuovo sorpasso con un bel destro incrociato, mentre Giannetti realizza il 3-1 finale con un gran sinistro che si infila sotto la traversa. Tre punti e tante buone cose per la nuova Salernitana di Ventura; torna a casa a mani vuote il Pescara di Luciano Zauri (all’esordio su una panchina professionista), ma il tecnico abruzzese avrà modo di lavorare sulla propria squadra.

Crotone v Cosenza 0-0

Termina a reti bianche il derby calabrese tra Crotone e Cosenza: allo “Scida” il Crotone, protagonista di un ottimo calciomercato, non riesce a portare a casa i tre punti, nonostante l’ottima partita disputata. Nel primo tempo i padroni di casa si rendono pericolosi con Martella e il nuovo arrivato Messias, senza trovare però la via della rete. Il Cosenza ha una grande occasione con Carretta, ma sul suo tiro a giro Cordaz è strepitoso e si salva. Nella ripresa è lo stesso attaccante ex Cremonese e Ternana ad avere una grossa chance: anche in questo caso però, l’estremo difensore dei padroni di casa non si fa superare. Poi è il Crotone ad uscire alla distanza, e ad andare vicino più volte al gol vittoria con Simy, Golemic e Mustacchio, ma lo 0-0 non si schioda. Le formazioni di Stroppa e Braglia si dividono così la posta in palio.

Cittadella v Spezia 0-3

Nello scontro tra due delle partecipanti dei playoff della scorsa stagione, questa volta ha la meglio lo Spezia, che espugna con un perentorio 0-3 il Tombolato di Cittadella. Dopo una prima frazione di gioco molto equilibrata, ad inizio ripresa i liguri mettono la freccia. È il 48′ e, con il suo sinistro molto educato, Federico Ricci porta in vantaggio lo Spezia. Tre minuti dopo è il turno di Galabinov che, dopo aver fornito l’assist a Ricci per lo 0-1, anche lui con il sinistro porta la squadra di Italiano avanti di due lunghezze. Al 62′ Mora chiude un triangolo con il solito Ricci, e dopo un rimpallo fortunoso, realizza lo 0-3.

serie b spezia
Lo Spezia inizia alla grande il suo campionato (Photo credits: acspezia.com)

I padroni di casa non riescono mai ad impensierire seriamente la porta di Kaprikas, anzi sono gli ospiti a sfiorare il poker prima con Gyasi, poi con Galabinov. Partenza lanciata per il nuovo Spezia di Vincenzo Italiano, all’esordio assoluto su una panchina di Serie B: ci sarà molto da lavorare invece per Venturato, soprattutto per ritrovare l’entusiasmo della scorsa stagione.

Venezia v Cremonese 1-2

Gara piena di emozioni quella del “Penzo” tra il nuovo Venezia di Alessio Dionisi, alla prima in Serie B, e la Cremonese di Rastelli, protagonista di un ottimo mercato. Nel primo tempo sono i padroni di casa ad avere il pallino del gioco in mano: i tentativi di Bocalon e Capello però non trovano la via della rete. Dopo una prima frazione di gioco opaca, la Cremonese ha un grande impatto nella ripresa. Passano sette minuti e Daniel Ciofani si guadagna un calcio di rigore: dal dischetto però, lo stesso attaccante ex Frosinone si fa respingere la conclusione da uno strepitoso Lezzerini, che si supera anche sulla ribattuta.

La gara si accende, con gli ospiti più in partita che mai. Il vantaggio dei lombardi arriva al 68′: sugli sviluppi di un corner è Mogos, indisturbato in area di rigore, ad insaccare di testa lo 0-1. I veneti hanno una grande reazione, e cinque minuti dopo ristabiliscono la parità con Modolo, che di testa supera Agazzi anche grazie ad una deviazione. La Cremonese non ci sta, e dopo aver sfiorato il nuovo vantaggio con Deli (traversa) ha la forza per vincere la partita. Al minuto 82, direttamente da calcio di punizione, Castagnetti lascia partire un sinistro meraviglioso che si insacca all’incrocio dei pali per l’1-2 finale. Sconfitta che lascia l’amaro in bocca al Venezia di Dionisi, che dopo un ottimo primo tempo subisce il ritorno della Cremonese nella ripresa. I lombardi si candidano ad un ruolo da protagonisti.

Ascoli v Trapani 3-1

Buona la prima per l’Ascoli dell’esordiente Paolo Zanetti, che al “Del Duca” supera per 3-1, non senza fatica, il neopromosso Trapani. Apre le marcature il gioiello classe 1999 Gianluca Scamacca, che con un gran destro da fuori area trafigge un non perfetto Dini. Nel primo tempo il Trapani gioca comunque una buona partita: i segnali incoraggianti visti nella prima frazione di gioco si concretizzano nella ripresa. Poco dopo l’ora di gioco infatti, i siciliani trovano il gol del pareggio con Ferretti, molto bravo ad intercettare il lancio di Jakimovski e a battere Lanni con un destro morbido. La partita vive una fase di stallo, ed entra in campo anche il fattore meteo, con un violento temporale che si abbatte sul “Del Duca”.

serie b ascoli
L’esultanza dei calciatori dell’Ascoli dopo la rete di Scamacca (Photo credits: calciomercato.com)

Nel finale però, sul Trapani si abbatte anche la furia del nuovo volto dell’Ascoli, Da Cruz. All”83′ l’esterno olandese, di proprietà del Parma, si invola sulla destra, entra in area, salta due difensori e mette una palla in mezzo: Luperini, nel tentativo di spazzare, spedisce la palla dentro la sua porta e riporta i marchigiani in vantaggio. Al 90′ è lo stesso Da Cruz a chiudere definitivamente la partita, realizzando con l’esterno destro il 3-1. In pieno recupero però l’olandese macchia la sua prestazione, rimediando un’espulsione per rissa: cartellino rosso anche per Scognamiglio. Segnali positivi per i bianconeri che, seppur soffrendo, riescono a conquistare i primi tre punti della stagione. Prova incoraggiante per il Trapani di Francesco Baldini, in partita fino ad una manciata di minuti dalla fine.

Entella v Livorno 1-0

Ritorno in Serie B con vittoria per la Virtus Entella di Boscaglia, che supera di misura il Livorno. Al comunale di Chiavari decide un calcio di rigore (molto contestato dai toscani) trasformato da Matteo Mancosu al 28′ del primo tempo. Il Livorno, che ha confermato Breda in panchina, inizia il suo campionato con una sconfitta. Raicevic il più attivo tra le fila degli amaranto, anche se è di Rocca la migliore occasione: il destro del centrocampista, nel finale di primo tempo, si stampa sul palo. Partire con una vittoria è sempre difficile per una neopromossa: l’Entella sfrutta anche il fattore campo, che potrebbe essere una delle variabili per la salvezza. Stesso obiettivo a cui aspira il Livorno: la sensazione è che per la squadra di Breda ci sarà molto da lottare, così come accaduto la scorsa stagione.

Profilo Twitter Lega B

Il resto del programma

Oggi, ore 18:00

  • Empoli v Juve Stabia

Ore 21:00

  • Perugia v Chievo

Domani, ore 21:00

  • Pordenone v Frosinone

Noi di Metropolitan Magazine Italia saremo qui, come sempre, a raccontarvi le emozioni di questo splendido campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA