“Soul” sarà il prossimo lungometraggio targato Disney Pixar, ed oggi arriva a sorpresa il primo ed emozionante trailer.

Manca ancora un bel po’ di tempo prima di riuscire a posare gli occhi su “Soul“, quello che si preannuncia il prossimo capolavoro Pixar.

Oggi però, la casa che ci ha regalato Monsters & Co., Up, Toy Story, Inside Out e quell’ultimo gioiello che è stato Coco, ha rilasciato il primo trailer.

Ecco di cosa si tratta.

Un primo sguardo che sicuramente riesce a catturare l’attenzione.

Non ci vuole molto a comprendere che sarà un’altra geniale intuizione come quella che per la prima volta ha portato sullo schermo un film che si chiedesse “e se i sentimenti avessero sentimenti”.

Infatti dopo Inside Out, che ci ha mostrato in una maniera unica e creativa, cosa succede nella testa di tutti noi, questa volta è il turno delle anime.

“Soul”- la trama e gli interpreti

La trama di “Soul” risulta incredibilmente affascinante già dalle poche righe che riusciamo a trovare.

Parla infatti di Joe Gardner, un insegnante di musica alla scuola media, che ha sempre avuto il sogno di suonare il jazz.

soul

Quando finalmente riesce a cogliere l’occasione che aspetta da una vita però, ha un incidente che gli provoca la separazione della sua anima dal corpo.

Seguiremo quindi le vicende del suo spirito all’interno di “You Seminar”, un centro in cui le anime sviluppano e comprendono le proprie passioni, per essere poi trapiantate nel corpo di un bambino che sta nascendo.

Insomma l’intuizione già di per se risulta geniale.

Un film Disney in cui il protagonista muore all’inizio è sicuramente promettente.

E soprattutto apre la possibilità e l’ispirazione per tematiche uniche e affascinanti, che già si possono intuire da questo piccolo teaser.

A dare le voci per “Soul” poi, sarà un cast di tutta eccezione: Jamie Foxx nel ruolo del protagonista, accompagnato da Tina Fey, Questlove, Phylicia Rashad e Daveed Diggs.

Non ci resta quindi che aspettare giugno 2020 per poter vedere quello che già si prospetta un nuovo capolavoro, pronto a catturarci l'”anima“.

Antea Ruggero

© RIPRODUZIONE RISERVATA