Sport

St. Andrews Golf Club: il circolo più longevo d’America

Il 14 novembre 1888 a Yonkers (New York) viene fondato il St. Andrews Golf Club, il primo degli Stati Uniti. Il golf sbarca ufficialmente in America, 134 anni dopo la fondazione del ben più famoso Royal & Ancient Golf Club of St. Andrews, in Scozia, del quale riprende appunto il nome.

Le origini del St Andrews Golf Club

Secondo una romantica ricostruzione, sembra che il golfista professionista scozzese John Reid, trasferitosi con la famiglia negli States (miglior piazzamento in carriera il 10° posto allo US Open del 1895), abbia dato origine al primo Golf Club sul suolo americano. Un suo amico anch’egli golfista, Robert Lockhart, torna negli USA dopo un viaggio d’affari nella nativa Scozia, portando con sé alcuni ferri nuovi e delle palle di guttaperca. Una mattina di febbraio, nel 1888, Reid decide di provare insieme a lui queste nuove attrezzature. Si recano in un pascolo, vicino al Lake Avenue, ed insieme all’amico John Upham improvvisano tre buche un po’ arrangiate. Purtroppo, una forte nevicata interrompe la loro giornata di golf, ma la Storia è solo rimandata.

Dalla fondazione ai primi storici tornei

Ad aprile, i tre amici trovano un terreno di 30 acri dove poter costruire un bel campo di sei buche. Il 14 novembre, Reid, Upham e tre loro amici: Tallmadge, Putnam e Holbrook fondano il St. Andrew’s Golf Club of Yonkers. Reid è eletto Presidente. Accanto al battitore della 1 si trova un grande melo, usato dai giocatori per appendere i cappotti, luogo che diventa la loro prima Club House. A ciò devono il soprannome che la gente del quartiere gli conferisce: “apple tree gang“.
Il Circolo si espande, quindi si spostano a Grey Oaks dove costruiscono un campo a 9 buche. Qui, nell’ottobre 1894, si disputa il primo National Amateur Golf Championship. Il torneo, però, è visto come un’esibizione dato che non fa parte di una vera organizzazione nazionale. Così, insieme ai rappresentanti del Chicago Golf Club, Shinnecock Hills Golf Club, Newport Golf Club e il Country Club di Brookline fondano la United States Golf Association, l’USGA.

St.Andrews Golf Club, uno sguardo alla tradizione, uno al progresso

Il St. Andrews Golf Club vanta un’amicizia, quasi un gemellaggio, con l’omonimo e più famoso circolo scozzese. Entrambi rappresentano la pietra miliare del Golf nei rispettivi Continenti e da oltre un secolo continuano un rapporto di stima e profondo rispetto. I membri del St. Andrews partecipano ad eventi esclusivi sia con dei Club nell’area metropolitana di New York sia con altri storicamente significativi in ​​tutto il paese. Il Club partecipa anche alle partite della Coppa Julian Curtiss, torneo unico nel suo genere che si tiene esclusivamente tra circoli di almeno 100 anni: Baltrusrol, Baltimore C.C. e Greenwich C.C. sono Negli anni, il Club dimostra una grande apertura verso i giovani, per le donne e persone di ogni etnia, prima di tanti altri Circoli ancora più rinomati.

St. Andrews Golf Club, 1888 – La prima foto scattata su un campo da golf negli Stati Uniti – Photo Credit: usga.com

Tanti primati e curiosità riguardano il St.Andrews Golf Club

La prima foto ufficiale di golf in America viene scattata proprio in questo campo nel 1888. L’anno successivo, si disputa anche il primo foursome misto della storia, che vede Upham e la moglie di Reid sconfiggere la coppia formata dallo stesso Reid e Carrie Law. John chiede immediatamente la rivincita, la moglie gliela concede il pomeriggio stesso. Risultato? Identico a quello della mattinata.
Il St. Andrews possiede altri record: organizza e fonda il primo US Public Links Tournament al Van Cortland Park, primo campo pubblico degli USA, nel 1896. Ciò permette di creare il primo torneo aperto a qualsiasi giocatore che non sia socio di nessun Golf Club, i partecipanti sono più di 50. Chi fa invece parte del club è Charles E. Sands, vincitore delle prime Olimpiadi di golf della storia ai Giochi di Parigi.
Il St. Andrews Golf Club è tutt’oggi operativo, fregiandosi di essere il più longevo d’America.

David Mario Arciero

Per altri articoli sul golf cliccate qui.
Per rimanere aggiornati seguite la nostra Pagina Facebook

Back to top button