Attualità

Stati Uniti, i danni prodotti dal Fentanyl

Il Fentanyl era originariamente un farmaco per alleviare i dolori dei malati di cancro, ma oggi il suo impiego è purtroppo diverso e ben più devastante, soprattutto negli Stati Uniti, dove viene distribuito in tutte le forme, liquido, in polvere e in compresse ed è considerato cinquanta volte più letale dell’eroina.

Il Fentanyl, la droga 50 volte più letale dell’eroina

Stati Uniti, i danni prodotti dal Fentanyl

Secondo gli studi, in media muore una persona ogni sette minuti e la causa è proprio il Fentanyl – un farmaco in origine – che oramai sta dilagando in tutte le sue forme e sta devastando gli Stati Uniti. Come si apprende dal New York Times, in totale, sostengono le autorità sanitarie, “nel 2021 sono stati registrati 107.622 decessi per uso di droghe, di cui il 66% legati al Fentanyl”.

Ad oggi, è dunque considerata una droga cinquanta volte più letale dell’eroina. Venendo agli ultimi dati, il 2 dicembre scorso, Gloria Chavezcapo della polizia di frontiera nella Valle del Rio Grande, in Texas – assieme ai suoi agenti, hanno scoperto un enorme carico di Fentanyl riversato in forma liquida nel serbatoio di benzina di un’auto. Secondo quanto riportato, la quantità sarebbe stata sufficiente per uccidere una popolazione di 5 milioni e 665 mila persone, quindi circa due volte e mezzo la popolazione della città di Houston.

Quello in questione è considerato un disastro nazionale che attanaglia in egual misura i quartieri eleganti, le aree urbane più povere e anche quelle più remote del paese.

Si pensi che lo scorso anno, infatti, la Dea, ossia la polizia antidroga, ha sequestrato quasi 379 milioni di dosi di Fentanyl, considerato il massimo storico in un’operazione complessiva di polizia, e dall’estate del 2022, sempre la Dea ha messo in guardia la popolazione dalla “versione multicolore” della droga, creata appositamente per ammaliare un pubblico più giovane ed ingenuo.

L’importazione del Fentanyl negli Stati Uniti

Ma chi sono i principali importatori di questo terribile veleno? Alla base ci sono due reti criminali messicane e rivali tra loro, il Sinaloa Cartel e il Next Generation Jalisco Cartel. Quest’ultima, secondo il Dipartimento di Giustizia statunitense, costituisce una delle cinque organizzazioni più pericolose al mondo.

Il New York Times riporta che, prima di inondare gli Stati Uniti “questi gruppi non hanno ora più bisogno di mantenere piantagioni o fare affidamento sul bel tempo, come per la marijuana o l’oppio” poiché “acquisiscono i componenti chimici in Cina e poi fabbricano le pillole nei loro laboratori clandestini”. 

Riguardo al trasporto oltre confine, questo richiede “un modus operandi standard”, mentre per l’occultamento della materia prima si tratta solo di una questione “di audacia e ingegnosità”. “Queste pillole sono state trovate e sequestrate, in particolare, nelle scatole dei Lego o nelle noci di cocco”, si legge infatti sul Paìs

Per quanto concerne il prezzo di vendita, vi sono delle variazioni a seconda della località, ma in generale è in caduta libera, a causa dell’esplosione dell’offerta. Una curiosità raccapricciante, che purtroppo si aggiunge a ciò, riguarda il fatto che sempre più giovani si rivolgono a Snapchat o TikTok per fare scorta di pillole di ogni tipo, “che nel 90% dei casi vengono tagliate con il Fentanyl”. 

Serena Pala

Seguici su Google News

Back to top button