MetroNerd

The Suicide Squad: dopo Peacemaker, James Gunn sembra stia lavorando su un altro spin off

James Gunn, regista e sceneggiatore di The Suicide Squad e della serie spin off Peacemaker, potrebbe star lavorando su un nuovo progetto. In un’intervista racconta di voler continuare ad andare avanti con il piccolo schermo.

Forse ci abbiamo azzeccato, quando un po’ di tempo fa vi abbiamo anticipato una possibile nuova storia targata Marvel, che ha ancora come protagonisti i membri della Suicide Squad, sempre diretti e sceneggiati da Gunn. Parlando con Deadline com ospite del podcast Hero Nation, il regista fa alcune anticipazioni su una nuova serie basata sull’amato franchising, ma anche di una possibile seconda stagione di Peacemaker, la serie che ha come protagonista l’omonimo supereroe interpretato da John Cena.

“Stiamo lavorando a qualcos’altro adesso, un altro programma televisivo collegato a quell’universo. Non posso dire ancora nulla. È connesso a quest’universo e non penso che sarà lo stesso genere di Peacemaker. Non sarà così tanto una commedia, ma sarà nello stesso universo. In compenso ci sono davvero ottime possibilità che arrivi una seconda stagione di Peacemaker. Siamo lo show più visto al mondo in questo momento”. Così racconta James Gunn nel corso della puntata del podcast, mentre si trovava in collegamento dal set di Guardiani della Galassia vol. 3, ad Atlanta.

Insomma, tanti successi per un artista hollywoodiano che se li merita. Gunn ci piace, sa quello che fa e sa come raccontare una storia con ironia e innovazione. E a giudicare da Guardiani della Galassia, ha anche bei gusti musicali. Instancabile com’è, pare sia stato proprio lui a proporre a HBO Max un nuovo spin off su un personaggio della Suicide Squad, protagonista che rimane ancora ignoto. Non si è sbilanciato con i dettagli, infatti, ma questa piccola notizia già ci fa gola.

Aspettiamo allora aggiornamenti dal regista, e incrociamo le dita per una serie su Harley Quinn, che sarebbe una bella torta alla panna per i fan del franchising, con non una, ma una marea di ciliegie sopra.

Serena Baiocco

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button