L’autore della saga di libri Il Trono di Spade, George R. R. Martin, ha rivelato: “La serie doveva finire con tre film”

George R.R. Martin, autore di Il Trono di Spade, svela che la famosissima serie tv avrebbe dovuto concludere il proprio ciclo al cinema con tre film dopo la settima stagione. A quanto pare la HBO avrebbe impedito una trasposizione dal piccolo al grande schermo.

L’autore dei romanzi ha lasciato queste dichiarazioni alla rivista tedesca Welt rivelando che gli sceneggiatori Benioff e Weiss avevano intenzioni diverse per la conclusione della serie televisiva vincitrice di molti premi:

“David Benioff and Dan Weiss volevano finire la saga con tre film dopo la settima stagione. Il trono di spade avrebbe dovuto concludersi al cinema. Ne abbiamo discusso seriamente quattro o cinque anni fa.”

Trono di spade, Martin rivela: "La serie sarebbe dovuta finire con tre film"
Immagine dal web
Immagine dal web

Le idee degli sceneggiatori sono state bruscamente frenate dalla grande HBO secondo la quale “le serie sono fatte per essere mostrate in tv e non al cinema“. Benioff aveva sviluppato questa idea già nel 2012, mentre erano in corso le riprese della terza stagione, ma aveva intuito che la via dei lungometraggi non era percorribile. Si espresse così all’Entertainment Weekly otto anni fa:

“Abbiamo un budget molto generoso da HBO, ma sappiamo cosa ci aspetta e, a conti fatti, non è abbastanza generoso.”

L’accoglienza negativa del pubblico rende chiaro quanto fosse effettivamente necessario un finale diverso, diviso in tre film, per dare ad ogni personaggio la conclusione che meritava. Lo scrittore Martin è tornato a parlare di Winds of Winter e A Dream of Spring, gli ultimi due romanzi in ordine di tempo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, non ancora in commercio. Martin ha tenuto a precisare che il finale della serie di libri è completamente diverso da quello dell’adattamento televisivo:

“Il pubblico conosce un finale. Non il finale.”

Seguici su Facebook

Leggi anche: Games of Thrones e il calcio, al gioco del trono vinci o perdi

© RIPRODUZIONE RISERVATA