Attualità

Usa, la Polizia di San Francisco propone il poliziotto-robot con licenza d’uccidere

Il Dipartimento di polizia di San Francisco, propone l’utilizzo del poliziotto-robot con la licenza di uccidere. Il 29 novembre, potrebbe essere già accettata. La Bay Area si oppone.

San Francisco: associazione per i diritti civili protesta contro il “poliziotto-robot”

Poliziotto-robot San Francisco
Remotec Andros F6A bomb-disposal robot – Ph: Damian Berg/US navy/EPA

Il Dipartimento di polizia di San Francisco (SFPD) ha elaborato una bozza in cui si propone l’utilizzo di robot «mortali» da utilizzare in circostanze difficili. Per il momento la proposta è approvata dalla commissione, e attende la ratifica del voto finale. Stando alle informazioni diffuse dal giornale locale Mission Local, le votazioni si svolgeranno martedì 29 novembre. La decisione ha subito scaturito reazioni contrastanti, in particolare da parte dell’associazione per i diritti civili Bay Area. «Stiamo vivendo in un futuro distopico – ha commentato Tifanei Moyer, membro dell’associazione – dove il dibattito si è spostato sul decidere se la polizia può usare robot per giustiziare cittadini senza un processo, una corte, un giudice».Nella bozza si legge che i «robot verranno usati come opzione mortale solo quando è a rischio la vita pubblica o delle forze di polizia e ogni altra opzione è considerata insufficiente». Le “circostanze difficili” citate prima, in cui sarà possibile intervenire con questi poliziotti-killer sono diverse. Prima fra tutte, quella di alto rischio di intervento, a seguire, minaccia imminente e mancanza di alternative.

Come sono fatti questi robot-killer?

Lo sviluppo di “robot artificieri” non è una novità. Il Dipartimento di polizia dispone già di alcuni esemplari nel team anti-bomba. Alcuni robot dotati di sistema “Pan” consentono alle macchine di sparare proiettili, altri sono invece più cruenti. Questi ultimi sono dotati di cariche esplosive letali da far detonare in caso di presenza di soggetti armati e pericolosi. I robot letali sono stati già impiegati nel 2016 a Dallas, nel Texas, per neutralizzare Micah Johnson, ha causato la morte di 5 agenti. Il killer aveva organizzato una vera e propria guerra personale verso le forze dell’ordine americane. La società Knightscope, ha già sviluppato un modello di “robot-killer”, rendendolo disponibile in diverse località degli Usa. I nomi sembrano davvero presi da film di fantascienza, ma non dobbiamo aspettarci che siano antropomorfi. Alcuni esempi sono Dragon Runner a IRobot FirstLook, da Rons a ReconRobotics, tutti modelli a forma di piccoli cararmati.

Rossella Di Gilio

Seguici su Google News

Back to top button