Attualità

Venere protesta per le donne in Iran: la rinascita

L’arte del Banksy torinese colpisce ancora e questa volta taglia una ciocca di capelli a Venere come segno di solidarietà alla lotta delle donne in Iran. I manifesti de “La rinascita di Venere” sono stata affissi al centro della città. L’artista “non potevo trovare un quadro più rappresentativo di questo”

“La rinascita di Venere” simbolo della forza femminile

Photocredit: ansa.it

Dopo l’installazione di public art a Bologna “Pane, lavoro e libertà” anche Torino dice la sua sulla protesta delle donne in Iran. A parlare questa volta è Venere in persona. Ritratta nel gesto di tagliarsi una ciocca di capelli con delle forbici rosse “simbolo della lotta e del sangue versato” simboleggia soliedarità con le proteste delle donne iraniane contro il regime “La Venere piu’ di tutte rappresenta lo sbocciare della bellezza e della forza femminile, non potevo trovare un quadro piu’ rappresentativo di questo”.

L’artista è Andrea Villa, detto anche il Bansky torinese, che ha ricoperto il centro della città con l’immagine della dea. I parallelismi ci vengono suggeriti dall’artista stesso “nel quadro originale, la dea approda all’isola di Cipro, un parallelismo con l’approdo delle proteste ad un nuovo Iran. Nel quadro originale il vento Zefiro sospinge la dea e una Ora, figlia di Zeus che simboleggia la primavera, le porge un manto fiorito: sono il vento della rivoluzione e la Primavera Araba”.

Francesca De Fabrizio

Seguici su Google News

Back to top button