Al PalaEur la Virtus Roma si deve arrendere dopo una grande partita all’esperienza dell’Armani Exchange Milano, l’Olimpia si impone 73-79

Virtus Roma-Armani Exchange Milano
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Dopo tre vittorie consecutive la Virtus Roma si ferma, al PalaEur si impone l’Olimpia Milano per 73-79. È mancata un po’ nel finale la Virtus con Milano che ha fatto valere la sua esperienza con una grande rimonta. Dopo la vittoria in Eurolega contro il Fenerbahce i lombardi tornano dunque al successo in campionato. Applausi per la Virtus Roma che è stata capace anche di portarsi sul +16 nel corso del match.

Più di 7000 i presenti al PalaEur
(Photo by Marika Torcivia)

Virtus Roma-Armani Exchange Milano 73-79

Jerome Dyson
(Photo by Marika Torcivia)

Gara che vede i padroni di casa partire aggressivi già dalla palla a due mettendo sotto Milano con un grande ritmo offensivo; partenza super per Alibegovic che piazza 9 punti nel primo quarto mettendo in seria difficoltà la difesa lombarda. Primo quarto da record per i virtussini che infilano 29 punti contro i 16 della squadra di Messina e si portano sul +13. Nel secondo periodo Milano sembra reagire con mini parziali ma Roma risponde bene con Baldasso e Jefferson toccando anche il +16 (40-24). All’intervallo lungo la Virtus ci arriva sul +13, 43-30.

Sergio Rodriguez
(Photo by Marika Torcivia)

Nel secondo tempo la gara cambia volto con Messina che si presenta con la difesa a zona mettendo in seria difficoltà l’attacco della Virtus. I padroni di casa pagano le rotazioni ridotte rispetto agli ospiti che riescono a riprenderla e a portarsi avanti con la tripla di Rodriguez per il 58-62. Nel quarto periodo la Virtus rimane attaccata nel punteggio ma cede negli ultimi due minuti (con qualche errore di troppo sotto canestro) con Milano che la vince di sei lunghezze. Qui il tabellino della gara.

Le parole di Bucchi

Piero Bucchi
(Photo by Marika Torcivia)

Al termine della gara coach Bucchi ha voluto ringraziare il pubblico accorso e fare i complimenti alla squadra per la prestazione, come possiamo vedere nel comunicato dell’Ufficio Stampa virtussino.

Ecco le parole del coach:

«Voglio partire dal bel pubblico di oggi e ringraziare i tifosi, e poi dai ragazzi in campo ai quali faccio i complimenti perché ci hanno provato fino in fondo. Complimenti a Milano e a Ettore, credo la differenza l’abbia fatta la maggiore freschezza loro alla fine grazie alle rotazioni più lunghe: abbiamo fatto una buona partita, di grande cuore e intensità, ma le rotazioni che ha Milano sono importanti e il poter contare su una panchina del genere pesa.

 Ripenso a qualche nostro errore da sotto che ha probabilmente segnato la partita, senza però voler colpevolizzare nessuno dei ragazzi. Finché siamo riusciti a giocare con la freschezza giusta abbiamo fatto davvero delle belle cose, è un buon segnale, prenderemo tanti spunti per migliorare e fare meglio, siamo stati bravi, non ci siamo risparmiati, è dagli errori contro squadre così forti che si impara. Complimenti ai ragazzi».

La classifica e i prossimi avversari della Virtus Roma

Davon Jefferson
(Photo by Marika Torcivia)

Con la vittoria di ieri l’Olimpia Milano raggiunge a sei punti proprio la squadre virtussina al sesto posto in classifica condiviso anche con Varese, Brescia, Venezia e Trento. Guida ancora il campionato da imbattuta la Virtus Bologna che si è imposta di due punti sul campo della Germani. In seconda posizione a quattro punti di distacco dalla vetta troviamo i prossimi avversari della Virtus, la Dinamo Sassari, insieme alla Reggiana, Brindisi (sconfitta sul campo di Varese) e la Fortitudo. In fondo alla classifica fanalino di coda senza punti Pistoia e Pesaro.

Acqua S.Bernardo Cantù-Banco di Sardegna Sassari
(Photo by OA Sport)

L’appuntamento è l’anticipo di sabato 2 novembre, ore 20.30 al PalaSerradimigni di Sassari. La Dinamo è seconda in classifica e viene dalla vittoria esterna sul campo di Cantù. Non sarà una partita semplice per la Virtus di Bucchi che dovrà dare del filo da torcere alla squadra di Pozzecco, che ha dimostrato di non essere imbattibile, soprattutto nell’ultima sconfitta patita in casa contro la non irresistibile Trieste.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA