Volley, Coppa Italia: vince Conegliano

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Le pantere di Conegliano si aggiudicano la Coppa Italia sconfiggendo in finale le farfalle di Busto Arsizio. Per le venete è la seconda Coppa Italia della storia dopo quella vinta nel 2017. La squadra di Santarelli ha riscattato la sconfitta subita l’anno scorso in finale contro Novara, eliminata clamorosamente ai quarti.

Conegliano-Busto Arsizio: la finale

Imoco Volley festeggia la vittoria della coppa italia
Photo Credits: Rubin/LVF

Conegliano e Busto Arsizio approdano in finale e mettono in scena l’ennesimo duello tra le due maggiori forze del campionato. La finale annunciata viene definita dopo le partite di sabato dove Conegliano ha sconfitto la Savino del Bene e le farfalle di Mencarelli hanno superato in tre set Monza. Imoco Volley Conegliano ha vinto la coppa italia in tre set annientando la squadra di casa di fronte al pubblico avversario del Pala Yamamay. Le pantere hanno rifilato un secco 3-0 alla Uyba Volley che ha insidiato le venete soltanto all’inizio del primo set. Per Imoco è il secondo trofeo del 2020: le giocatrici di Santarelli infatti hanno conquistato il mondiale per club ad inizio anno. Per ora, la squadra capolista del campionato sembra giocare una pallavolo di gran lunga migliore rispetto alle avversarie.

Il primo set delinea un apparente equilibrio e, inizialmente, le farfalle di Busto Arsizio ottengono due break che fanno ben sperare Mencarelli. Dalla metà del set in poi Egonu e Hill prendono in mano la situazione e ottengono il pareggio (17-17). Da quel momento è un monologo gialloblu che si chiude con la vittoria del set. Il secondo e il terzo rispecchiano la fine del primo, con le venete che si portano a 17-9 durante il secondo periodo. Neanche l’ingresso di Piccinini dà una scossa a Busto Arsizio che chiude a 18 il secondo set. Imoco, durante il terzo periodo, si limita ad amministrare il vantaggio raggiunto (20-13) per poi chiudere il set 25 a 16. Tra le fila di Imoco si sono distinte Egonu, Hill, Sylla e Folie mentre tra le farfalle Herbots e Lowe. L’unica nota positiva per Busto Arsizio è stato l’esordio di Francesca Piccinini. Imoco Volley Conegliano ha vinto la sua seconda Coppa Italia della storia.

Egonu è sempre determinante

Paola Egonu festeggia dopo un punto nella finale di Coppa Italia contro Busto Arsizio
Photo Credits: Rubin/LVF

Paola Egonu è la regina del volley italiano e non solo. La giovane schiacciatrice italiana, dopo aver trascinato Conegliano in testa al campionato di regular season e alla vittoria del Mondiale per Club, si è rivelata decisiva anche per la vittoria di Conegliano in Coppa Italia. L’opposto di origini nigeriane ha totalizzato 18 punti nel match confermandosi, come sempre, la giocatrice più incisiva di Imoco. A soli 21 anni ha in mano il futuro della pallavolo italiana e di fronte al ritorno di Francesca Piccinini sembra riproporsi la retorica dell’alunno che supera il maestro.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!