WRC

WRC: a rischio il Rally di Finlandia, cancellata la tappa in Portogallo

Le tappe del WRC del Rally di Finlandia e del Portogallo sono messe a rischio dal Coronavirus. Il rally in terra scandinava è minacciato dal virus: i tassi di contagi aumentano e questo non porterà a nulla di buono; mentre la tappa portoghese è la prima ad essere ufficialmente cancellata dal calendario a causa del Covid-19.

Rally Finlandia a rischio di cancellazione, speranza a giugno?

Come avevamo anticipato in questo articolo, il destino del Rally di Finlandia del campionato WRC sarà deciso a giugno. In questo periodo i promotori dell’evento non hanno cessato nella continua supervisione e nel monitoraggio dei casi di Covid-19 in Finlandia e, per l’appunto, la situazione non è incoraggiante visto il numero dei casi arrivati a 4.475.

Innanzitutto il governo finlandese ha varato la durata del lockdown fino alla fine di luglio ordinando il divieto ad eventi che possano radunare a sé più di 500 persone. Questo però fa ben sperare visto che il Rally di Finlandia si terrà dal 6 al 9 agosto. Ciò che fa temere il rinvio o addirittura la cancellazione della tappa è il continuo aumento del numero di contagiati da Covid-19.

In virtù del decreto del lockdown, AKK Sports – promotrice dell’evento – ha fatto sapere che i lavori e l’organizzazione dell’evento proseguiranno in tutta tranquillità, proprio perché la tappa rally non si disputerà nel mese di luglio. Entro giugno, sapranno dare informazioni più certe sullo svolgimento dell’evento.

WRC Rally Finlandia Ford Fiesta
Ford Fiesta durante il Rally di Finlandia – Photo Credit: Ford Motorsport news

Cancellato il Rally di Portogallo

Se per il Rally di Finlandia rimane ancora un barlume di speranza circa il suo svolgimento, la stessa cosa non si può dire per il Rally di Portogallo che è stato cancellato e si sarebbe dovuto svolgere tra il 21 e 24 maggio. Inizialmente la tappa portoghese era stata rinviata al mese di ottobre, trovandosi uno spazio tra il rally di Germania e quello di Gran Bretagna, ma poi, come un fulmine a ciel sereno, è arrivata la seguente comunicazione:

“Dopo una valutazione congiunta con i nostri partner, i vari comuni, le autorità nazionali e gli sponsor, tutte le condizioni di salute e sicurezza necessarie per gestire il WRC Vodafone Rally de Portugal in modo sicuro non sono realizzabili, data la situazione imprevedibile in cui viviamo in questi giorni, e anche l’incertezza dell’apertura dei confini nazionali o dello spazio aereo”. – Automóvel Club de Portugal.

Il WRC dovrebbe ripartire con il Safari Rally tra il 16 e 19 luglio, grande ritorno in calendario, ma anche questa tappa è fortemente a rischio.

SEGUICI SU :

Back to top button