Cinema

Addio a Ned Beatty, l’attore di “Nashville” e “Tutti gli uomini del presidente”

Adv

Oggi Hollywood dice addio all’attore Ned Beatty. Lo coumunica il helter Entertainment Group attraverso la dichiarazione della Talent Manager Deborah Miller alla Cnn. L’attore noto noto per i film “Un tranquillo weekend di paura” (1972), “Nashville” (1975) e “Tutti gli uomini del presidente” (1976), ci lascia ad 83 anni dopo una carriera a dir poco prolifica.

I titoli citati sono infatti solo solo alcuni dei più di 150 film in cui Ned Beatty ha messo il proprio talento a servizio del cinema. Cominciando a lavorare nel settore a soli 10 anni, cantando e poi dedicandosi a performance teatrali, la carriera di Ned Beatty ha una svolta con la partecipazione al film “Deliverance” (1972) di John Boorman, che lo consegna alla fama mondiale.

Addio a Ned Beatty, l'attore di "Nashville" e "Tutti gli uomini del presidente"
Ci lascia ad 83 anni Ned Beatty, Credits: Il post

Il primo riconoscimento da parte dell’Academy arriva con la candidatura agli Oscar nella categoria come Migliore Attore non protagonista per la sua interpretazione in “Quinto potere“, film di Sidney Lumet del ’76. Sono proprio gli anni ’70 quelli in cui Ned Beatty vede il cuore della sua carriera e scala l’Olimpo hollywoodiano. Nel ’78 lo si vede infatti in uno dei suoi ruoli più iconici, l’impacciato Otis, braccio destro di Lex Luther, in “Superman“, mentre nel 1979 lo vediamo invece diretto dal regista Steven Spielberg in “1941 – Allarme ad Hollywood“.

Debora Troiani

Seguici su Twitter, Instagram e Facebook e RivistaN2!

Adv
Adv

Debora Troiani

Laureata in Lingue, Letterature, Culture e Traduzioni alla Sapienza, studio ora Editoria e Scrittura, con un curriculum orientato al giornalismo. Sono una grande appassionata di lingue e letterature straniere (soprattutto russa e tedesca), di teatro, cinema e in generale di forme d'arte impegnata che affronta temi sociali.
Adv
Back to top button