Cinema

Armie Hammer: una carriera in stato di fermo

Si è molto parlato nell’ultimo mese di Armie Hammer e di come la sua carriera in ascesa abbia subito una battuta d’arresto. La causa sono i messaggi e le dichiarazioni che circolano da gennaio, e di cui parliamo qui. Se l’attore statunitense ha dovuto abbandonare due futuri progetti (Shotgun Wedding e The Offer), è anche vero che sarà probabilmente escluso dalle campagne di promozione dei suoi ultimi film. Ripercorriamo quindi la sua strada fino alla brusca sterzata.

Henry Cavill e Armie Hammer in Operazione U.N.C.L.E.
Henry Cavill e Armie Hammer in Operazione U.N.C.L.E.

Primi passi in tv per Armie Hammer

Classe 1986, molti di noi ricordano forse Hammer per aver partecipato ad alcune puntate di Gossip Girl, ormai 12 anni fa. L’anno successivo, nel 2010, aveva ottenuto un ruolo in The Social Network, e poi in J.Edgar. Dopo aver affiancato Lily Collins in Biancaneve, arriva per Hammer il primo ruolo da co-protagonista. Nel 2013 è infatti insieme a Johnny Depp in The Lone Ranger, sfortunato film Disney. La sua carriera procede lentamente, fino a Operazione U.N.C.L.E, film di spionaggio che ottiene una certa risonanza.

Possiamo però dire che il successo di Hammer decolla con Call me by your name. Luca Guadagnino lo sceglie infatti come protagonista dell’acclamatissimo film insieme a Timothée Chalamet, e anche in Italia a quel punto il nome di Hammer comincia a risuonare sempre più spesso. Nel giro di tre anni l’attore statunitense verrà quindi accolto con favore presso importanti set.

Armie Hammer - Photo Credits: British GQ
Armie Hammer – Photo Credits: British GQ

Il successo e la pausa

Seguono infatti Final Portrait di Stanley Tucci, Una giusta causa, Attacco a Mumbai e il più recente Rebecca, prodotto da Netflix. Ultima pellicola è Assassinio sul Nilo, secondo capitolo di un’ipotetica saga girata da Kenneth Branagh. La data di uscita del film continua ad essere posticipata, ma intanto è assai certo che Armie Hammer non parteciperà ai viaggi promozionali. È necessario sottolineare che l’attore, attraverso i suoi portavoce, continua a dichiararsi innocente, ma la nuova Hollywood non perdona. Non potendo prevedere come si evolverà la carriera del giovane attore, rimaniamo in attesa di novità.

Seguici su MMI e Metropolitan cinema
Manuela Famà

Back to top button