Attualità

Bloccata la metro rossa di Milano: persona non autorizzata cammina in galleria

La linea rossa della metro di Milano si è bloccata nel tratto tra Villa San Giovanni e Palestro. La circolazione è stata sospesa dopo che è stata trovata una persona non autorizzata a camminare in galleria.

Sospesa la circolazione della metropolitana nel tratto tra Villa San Giovanni e Palestro, sulla linea rossa.

Secondo quanto riferito in una nota Atm, i treni sono fermi dalle 7.30 di questa mattina a causa di una persona non autorizzata trovata a camminare in galleria: sono stati allertati tutti i soccorsi e prese le adeguate precauzioni.

L’azienda trasporti di Milano (Atm) ha messo a disposizione bus sostitutivi e consigliato ai passeggeri di cambiare con la linea verde alla stazione di Cadorna. Impossibile invece fare il cambio sulla linea verde delle metropolitana nell’altezza di Loreto: Atm ha fatto sapere che anche la linea verde sta subendo dei rallentamenti e che i ritardi si stanno accumulando. Si resta in attesa di una ripresa del servizio.

Intanto sul posto sono intervenute le Forze dell’Ordine che stanno cercando di identificare l’uomo trovato in galleria. Resta ancora tutto da capire: non si sa ancora infatti chi sia e che cosa ci facesse nella galleria della M1 di Milano. Al momento sembrerebbe che l’uomo non sia ferito e quindi non c’è stato bisogno dell’intervento dei sanitari. Per Atm però si tratta di una persona non autorizzata. La sua presenza in galleria ha fatto scattare lo stop ai treni in uno degli orari con la maggiore affluenza: la circolazione è andata in tilt e costretto molte persone a trovare una soluzione alternativa per raggiungere il loro posto di lavoro nell’attesa che la circolazione dei mezzi riprenda il prima possibile.

Più controlli sui mezzi Atm a partire dal 6 dicembre

In questi giorni Atm si sta organizzando anche per introdurre il super green pass, in vigore a partire dal 6 dicembre. L’azienda che si occupa del trasporto pubblico ha anticipato che attiverà più controlli a campione: per Atm il problema però principale resta la scarsità di personale per monitorare tutti i passeggeri del trasporto pubblico, dai tram ai bus passando per le metropolitane.

Segui Metropolitan Magazine su Facebook

Back to top button