Cinema

Ermanno Olmi, la magia e la bellezza del cinema italiano

89 anni fa nasceva Ermanno Olmi, un grande regista che ha dato un contributo immenso al cinema italiano. Ha saputo curare i suoi film in tutti settori,specialmente la fotografia e la regia, regalandoci capolavori indimenticabili. Film che gli hanno permesso di conquistare sia il Leone d’oro a Venezia che la Palma d’oro al festival di Cannes entrando per sempre nella storia del cinema

Ermanno Olmi, Pasolini e gli umili

Il cinema di Ermanno Olmi è stato spesso accomunato a quello di Pier Paolo Pasolini. Questo da un lato perchè Olmi fu spesso suo operatore e montatore nei suoi film e dall’altro per la forte attenzione agli umili e per il recupero di universi territoriali tradizionali. Queste ultime tematiche sono evidenti non solo nel primo film del regista bergamasco “Il tempo si è fermato” ma anche nel suo famoso capolavoro “L’albero degli zoccoli”. Il bellissimo sguardo poetico e realistico sul mondo contadino che aveva segnato le sue origini di questo ultimo film fece vincere ad Olmi la Palma d’oro al Festival di Cannes e il Premio César per il miglior film straniero.

Una scena tratta da L’albero degli zoccoli

La leggenda del santo bevitore e film in costume


Olmi ha dimostrato nelle sua carriera di riuscire ad avere successo anche con film più internazionali. È il caso di “La leggenda del santo bevitore” ambientato a Parigi e girato con attori stranieri. Un film poetico e moralistico che regala ad Olmi il Leone d’oro a Venezia. Negli anni successivi questo regista bergamasco si distinguerà anche per i film costume come “Cantando dietro i paraventi” e “Il mestiere delle armi”. Gli ultimi anni sono quelli segnati da un ritorno alle origini con di nuovo sulla scena personaggi umili e semplici ma al tempo stesso molto forti. È questa la tematica dei suoi ultimi film come “Centochiodi” e “Il villaggio di cartone”. L’ultima opera che ci ha lasciato il grande maestro bergamasco è “Torneranno i prati”, un poetico affresco sulla dura vita delle trincee durante la prima guerra mondiale.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button