Cinema

“Festa Del Cinema di Roma 2022”, nel programma del 15 ottobre Luc Besson e Matilda De Angelis

La Festa del Cinema di Roma 2022 entra nel primo weekend di programmazione: oggi sabato 15 ottobre, la sezione Grand Public ospiterà quattro titoli e tra gli ospiti spicca Luc Besson che sarà il protagonista del debutto di “Absolute Beginners”.

Il cineasta sarà ospite della Festa del Cinema alle ore 16.30 presso la Sala Sinopoli per raccontare la sua prima esperienza dietro la macchina da presa, avvenuta con la regia del film post-apocalittico La Dernier combat (1983). Il lungometraggio, di straordinario impatto visivo, girato in bianco e nero e in cinemascope, inaugura la collaborazione del regista con l’attore Jean Reno e il compositore Éric Serra.

Festa Del Cinema di Roma, oggi l’incontro con Luc Besson

Festa Del Cinema di Roma, oggi l'incontro con Luc Besson
Festa Del Cinema di Roma, oggi l’incontro con Luc Besson

Le Dernier combat è il mio primo lungometraggio: un film muto, realizzato in bianco e nero nel 1982, derivato dal mio cortometraggio L’avant-dernier – ha spiegato il cineasta francese – Pierre Jolivet e io abbiamo scritto la sceneggiatura in dieci giorni. Siccome da parte dei produttori non ci potevamo aspettare niente, abbiamo deciso di produrlo da soli”.  

Alle ore 19, presso la Sala Sinopoli dell’ Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, si terrà la presentazione di Rapiniamo il Duce di Renato De Maria che ambienta il suo film nell’aprile del 1945, agli sgoccioli della Seconda guerra mondiale. Il regista parte dalla Storia (il tesoro di Mussolini, meglio noto come l’“oro di Dongo”, è veramente esistito, anche se non si sa che fine abbia fatto) e immagina un heist movie ispirandosi a personaggi veri e contaminando, con gusto pop, linguaggi e canzoni di varie epoche. Alle ore 22, nella stessa sala, sarà proiettato Il principe di Roma di Edoardo Falcone. Nella Roma papalina del 1829, il protagonista è uno dei più grandi mattatori del cinema contemporaneo: Marco Giallini. Edoardo Falcone ha dichiarato di amare molto il cinema di Luigi Magni, ma il punto di partenza del film che ha scritto con Marco Martani e Paolo Costella, è il “Canto di Natale” di Charles Dickens.

Alle ore 16 la Sala Petrassi ospiterà la proiezione di What’s Love Got to Do With It? di Shekhar Kapur che abbandona i drammi elisabettiani e gioca con identità, credenze orientali, pregiudizi occidentali e amori inaspettati, ispirato dalla sceneggiatura di Jemima Kahn, celebrità british della moda. Alle ore 18.30 sarà la volta di The Lost King, il nuovo film di Stephen Frears: fra thriller e commedia, il regista inglese racconta l’avventura di Philippa Langley, un’appassionata di storia che, nel 2012, riuscì a organizzare e finanziare, con una sottoscrizione pubblica, gli scavi per la ricerca dei resti di re Riccardo III, rinvenuti a Leicester sotto un parcheggio. Il Concorso Progressive Cinema ospiterà due titoli.

Festa Del Cinema di Roma, tra gli ospiti di oggi Luc Besson, Russell Crowe, Matilda De Angelis, Isabella Ferrari

Alle ore 15.30 presso il Teatro Studio Gianni Borgna si terrà Causeway, esordio alla regia di Lila Neugebauer: prodotto e magnificamente interpretato da Jennifer Lawrence, il film esplora e racconta con grande sensibilità il modo di affrontare i traumi psicologici e fisici che i soldati riportano in guerra, ma anche le difficoltà, le incomprensioni e le sofferenze che sembrano aver segnato le loro vite precedenti, spingendoli ad arruolarsi e partire per mete lontane, dove i conflitti armati sono cruenti e il futuro incerto e pericoloso. Nella stessa sala alle ore 21 sarà presentato il nuovo film di Mounia Meddour, Houria: la protagonista è una ballerina di talento che, dopo aver subito pesanti menomazioni fisiche in seguito a un grave episodio di violenza, continua la sua eroica resistenza nel perseguire il suo sogno.

Doppio appuntamento oggi, sabato 15 ottobre, nel programma delle Proiezioni Speciali. Alle ore 18, presso il Teatro Studio Gianni Borgna, sarà presentato Umberto Eco – La biblioteca del mondo di Davide Ferrario. Il regista, che aveva collaborato con Eco nel 2017 per un’installazione sul tema della memoria al padiglione Italia della Biennale di Venezia, ricostruisce il rapporto del “Professore” con i libri, con la collaborazione di famigliari e amici, ma soprattutto facendo parlare il protagonista, caustico, pungente, profondo. Alle ore 21.30 la Sala Petrassi ospiterà la proiezione di Ritratto di regina di Fabrizio Ferri. Il rinomato fotografo (scrittore, compositore e videomaker) affronta il mistero della regina attraverso la sceneggiatura della scrittrice e giornalista Paola Calvetti (dal suo libro) e le parole e soprattutto le immagini dei grandi della fotografia che si sono trovati faccia a faccia, in studio, nei palazzi reali o all’aperto, con The Queen, la donna più fotografata del mondo.

“Dialoghi sul futuro del cinema italiano” dibattito con Piera De Tassis e registi a confronto

Nella sezione Freestyle saranno presentati due documentari, entrambi al MAXXI. Alle ore 17, il pubblico potrà assistere ad Amate sponde di Egidio Eronico. Come in una lunga suite, il regista porta sul grande schermo il racconto cinematografico di un Paese, l’Italia, nella sua attuale fisionomia, in un film fatto di sole immagini e musica. Un Atlante domestico di meraviglie a volte incomprese e di luoghi conosciuti, amati e spesso smarriti. Alle ore 20.30 sarà presentato Infinito. L’universo di Luigi Ghirri. Nel film scritto e diretto da Matteo Parisini, il grandissimo fotografo non parla solo attraverso le sue immagini (fotografiche e riprese in video): Ghirri infatti ha scritto moltissimo e il film ripercorre la sua opera attraverso le sue parole, lette da Stefano Accorsi. Alle ore 15.30, il MAXXI ospiterà il terzo appuntamento dei “Dialoghi sul futuro del cinema italiano”, dedicato ai registi: sul palco si confronteranno Francesca Archibugi, Marco Bellocchio, Gabriele Mainetti, Susanna Nicchiarelli, Matteo Rovere e Paolo Virzì. L’incontro sarà moderato da Piera Detassis.

Numerosi gli eventi a ingresso gratuito in programma alla Casa del Cinema nella Sala Cinecittà. Alle ore 11 (in replica alle ore 15, Sala Kodak), si terranno gli ultimi due episodi della serie The Last Movie Stars diretta da Ethan Hawke, creata e prodotta da Emily Wachtel insieme a Adam Gibbs e Lisa Long Adler, con Martin Scorsese nel ruolo di produttore esecutivo: divisa in sei parti, questa epica docu-serie celebra Paul Newman e Joanne Woodward, la loro lunga e appassionata storia d’amore e l’incredibile talento che li ha resi artisti amati in tutto il mondo. Paul Newman e Joanne Woodward sono anche i protagonisti della Retrospettiva della Festa del Cinema 2022, a cura di Mario Sesti: alle ore 15.30 la Casa del Cinema ospiterà la proiezione di The Three Faces of Eve di Nunnally Johnson, film che è valso l’Oscar® a Joanne Woodward. Nell’ambito dell’omaggio a James Ivory, Premio alla Carriera 2022, sarà proiettato The Remains of the Day che ospita una delle migliori prove attoriali di Anthony Hopkins alle ore 17.30.

Gli appuntamenti alla Casa Del Cinema

Alle ore 21, sempre alla Casa del Cinema sarà proiettato My Beautiful Laundrette, esordio alla regia di Stephen Frears (1985). Coraggioso e innovativo, il film – che vede fra i protagonisti un emergente Daniel Day-Lewis, segna anche l’inizio della collaborazione con lo scrittore anglopakistano Hanif Kureishi. Alle ore 18 e alle ore 20.30, presso la Sala Kodak, si terranno le repliche di The Long Hot Summer di Martin Ritt Une Femme mariée di Jean-Luc Godard. In collaborazione con Fondazione Cinema per Roma, la Festa del Cinema torna a Rebibbia coinvolgendo nuovamente il pubblico dei cittadini liberi e la popolazione reclusa, fra l’Auditorium del Carcere e la nuova Sala Cinema “Enrico Maria Salerno”. L’evento d’apertura si terrà oggi sabato 15 ottobre, con Cesare deve morire dei fratelli Taviani, nel Decennale dell’Orso d’Oro alla Berlinale 2012. Parteciperà il regista Paolo Taviani con il cast dei detenuti-attori che oggi sono, per la maggior parte, uomini liberi.

Si rinnova anche per il 2022 la collaborazione tra la Rete Librerie di Roma e la Festa del Cinema con l’organizzazione di specifici eventi per rendere ancora più capillare la diffusione della manifestazione nella città. Alle ore 19.30, presso la libreria L’ora di libertà, si terrà la proiezione del film d’animazione La freccia azzurra di Enzo d’Alò. Il Cinema Nuovo Sacher ospiterà alle ore 16, per la sezione Gran Public, Mrs. Harris Goes to Paris di Anthony Fabian, adattamento cinematografico del romanzo scritto da Paul Gallico, che vede protagonista Ada Harris, personaggio tanto popolare da avere ispirato altre tre avventure letterarie, tre adattamenti televisivi e un musical. Alle ore 18.15 si terrà Coupez! di Michel Hazanavicius, il film che ha aperto con successo il Festival di Cannes 2022: nella sua vena parodistica e pop, il regista fa un remake letterale di Zombie contro zombie, cult movie di diploma di Ueda Shinichiro del 2018, aggiungendo alla follia dell’originale surreali ingorghi franco-giapponesi e una strizzata d’occhio alle casualità delle invenzioni cinematografiche.

Gli eventi di “Alice Nella Città”

Alle ore 21, sarà la volta de Il colibrì di Francesca Archibugi, che ha aperto la diciassettesima edizione della Festa, tratto dal romanzo di Sandro Veronesi, premio Strega 2020. Al via la collaborazione tra la Festa del Cinema di Roma, AGIS e ANEC, che coinvolgerà una serie di sale cinematografiche situate in tutta la Capitale, dal centro alla periferia: Andromeda, Cineland, Ferrero Cinema Adriano, Lux, Mignon, Nuovo Cinema Aquila, Odeon, Stardust, The Space Cinema – Parco de Medici, Tibur, UCI Porta di Roma. Alle ore 17.30, alle ore 19 e alle ore 21, l’UCI Porta di Roma proietterà tre film: Kordon di Alice Tomassini, Umberto Eco – La biblioteca del mondo di Davide Ferrario e Romulus II – La guerra per Roma di Matteo Rovere. Continua il programma di repliche dei film della Festa del Cinema di Roma.

Presso il Cinema Giulio Cesare, in sala 1, saranno proiettati All That Breathes di Shaunak Sen (ore 9.30), i due film statunitensi in concorso Sanctuary di Zachary Wigon (ore 12) e Causeway di Lila Neugebauer (ore 16) e il documentario Umberto Eco – La Biblioteca del Mondo di Davide Ferrario (ore 18.30). In sala 3, invece, il pubblico potrà rivedere alle ore 10 i primi due episodi di Romulus II – La guerra per Roma, alle ore 12.30 il film di Michel HazanaviciusCoupez!, alle ore 17 Sanctuary e, alle ore 22, Rapiniamo il duce di Renato De MariaMrs. Harris Goes to Paris di Anthony Fabian apre le repliche della sala 5, alle ore 9.30, che proseguono alle ore 12 con La Cura di Francesco Patierno, alle ore 16.30 con What’s Love Got to Do With It di Shekhar Kapur, alle ore 19 con The Lost King di Stephen FrearsPortrait of the Queen di Fabrizio Ferrario alle ore 22. Infine, in sala 7, il Cinema Giulio Cesare avrà due doppi appuntamenti: la proiezione di Enrico Cattaneo / Rumore Bianco e Nino Migliori. Viaggio Intorno Alla Mia Stanza alle ore 12.30 e la proiezione di Kordon Rules of War alle ore 16. Scena, invece, ospiterà due repliche: quella di Lynch/Oz di Alexandre O. Philippe alle ore 18.30 e All That Breathes di Shaunak Sen alle ore 21. Nel programma di Alice Nella Città: “Corpo Libero” di Cosima Spender e Valerio Bonelli con Antonia Truppo, Filippo Nigro, Alessia De Falco, Barbara Chicchiarelli, Giada Savi . Attesissimi il red carpet e la masterclass di Russell Crowe

Seguici su Google News

Back to top button