Formula 1

FIA, budget cap e possibile scandalo: la posizione della Federazione

Un caso che potrebbe generare, ovviamente, un piccolo (grande) scandalo all’interno dei confini della Formula 1. La FIA sta esaminando i dossier di Red Bull e Aston Martin relativi agli sforamenti del budget cap da parte delle due scuderie. La certezza di queste infrazioni ancora non è arrivata, e la Federazione Internazionale dell’Automobilismo sta prendendo tempo ammonendo chiunque generi vuoti chiacchere prima dell’ufficializzazione delle presunte colpe. C’è chi, all’interno del paddock, si è portato già avanti con le polemiche: la Mercedes, per bocca di Toto Wolff, si è detta fiduciosa della trasparenza del massimo organo governativo, mentre la Ferrari ha fatto sapere che la violazione “sarebbe grave”. Dall’altra, invece, c’è il team austriaco che con Chris Horner e Helmut Marko ha giocato in difesa. Ma qual è la posizione della FIA?

Il comunicato della FIA presieduta da Mohammed Bin Sulayem sul budget cap

Mohammed Bin Sulayem (Credit foto – Formula Impossibile)

Cavalcare il brusio di sottofondo cercando di mantenere la calma tra i team, soprattutto perché oggi si corre il Gran Premio di Singapore. Ecco il comunicato stampa con il quale la FIA ha preso posizione in merito alla querelle budget cap. Finché non sarà fatta luce sui fatti, vietato speculare sull’argomento:

Stiamo attualmente finalizzando la valutazione dei dati finanziari 2021 presentati da tutti i team di F1. Le presunte violazioni del Regolamento finanziario, se del caso, saranno trattate secondo la procedura formale prevista. La FIA rileva speculazioni e congetture significative e inventate in relazione a questo argomento – prosegue la nota –  ribadisce che la valutazione è in corso e che il giusto processo sarà seguito senza prendere in considerazione alcuna discussione esterna“.

Seguici su Google News

Back to top button