Cinema

Francis Ford Coppola come Garrone

Adv

L’oroscopo, fortuna, amore, lavoro. Per chi ci crede, la loro massima espressione si realizza a seguito di favorevoli e rarissime congiunzioni astrali. Processo casual-celestiale che ricalca la vita. Per Francis Ford Coppola e Roberto Benigni, una simile condizione, avrebbe cambiato la carriera di entrambi.

81 anni oggi per il grande regista americano.

Dopo l’enorme successo de “La vita è bella” a livello globale, per Roberto Benigni fu il momento del tranvai mondano alla moda di Hollywood. Ne scaturirono pasti e situazioni strepitose, dal pranzo con Robin Williams, all’utilizzo del jet del maestro per raggiungere Elizabeth Taylor la sera stessa a cena. Questa era l’entità degli incotri e quello con Francis Ford Coppola stava per anticipare l’inevitabile.

Francis Ford Coppola e Marlon Brando foto dal web. Francis Ford Coppola
Francis Ford Coppola e Marlon Brando foto dal web

Padre del nuovo cinema americano. Autore di capolavori oggi pietre miliari, da “Il padrino” ad “Apocalypse now”, ad un passo dal tocco italiano.

Matteo Garrone ha solo posticipato quello che F.F. Coppola vent’anni prima aveva già lungimiratamente proposto al comico ferrarese. Voleva che il comico italiano interpretasse Geppetto in una sua possibile riedizione cinematografica del capolavoro di Carlo Collodi. Dopo l’incontro americano, ne susseguì uno italiano ma poi non se ne fece più nulla. Fallimento o successo, poesia o americanata, non sapremo mai, putroppo, il risultato di tale stravagante incontro.

Benigni-Geppetto foto dal web. Francis Ford Coppola
Benigni-Geppetto foto dal web

Due mondi che opposti che si sono, per un momento, incontrati e poi perduti. Due perpendicolari alle quali è bastato un incrocio per creare seppur un sogno. Tanti auguri al grandissimo Francis Ford Coppola. Restate a casa.

Seguiteci su MMI, Il cinema di Metropolitan, Facebook, Instagram, Twitter.

Adv
Adv
Adv
Back to top button