Gossip e Tv

Gianna Nannini si racconta a Pino Strabioli

L’appuntamento di In Arte con Gianna Nannini è previsto per stasera su Rai Tre. La rocker senese si confiderà al conduttore Pino Strabioli, raccontando la sua infanzia, gli esordi, gli amori, i momenti bui, arrivando al grande successo che l’ha portata tra i grandi del panorama musicale nostrano

Gianna Nannini si esibisce cantando una delle sue canzoni in tv.
Gianna Nannini – Photo Credit l Corriere della città

Gli esordi

La cantante è nata il 14 giugno 1956 a Siena, sotto il segno dei Gemelli. Figlia di un noto industriale dolciario e di Giovanna Cellesi e sorella maggiore dell’ex pilota di Formula 1 Alessandro Nannini. Frequenta il liceo scientifico e studia pianoforte a Lucca. Nel frattempo, lavora nella pasticceria di famiglia, dove un giorno ha uno spiacevole incidente: una macchina le stacca due falangi della mano sinistra. A 18 anni decide di partecipare ad un festival musicale a Montecarlo e l’anno successivo si trasferisce a Milano, dove firma il suo primo contratto con l’etichetta Ricordi e pubblica Gianna. Nel 1978 Gianna pubblica Una Radura ma è con l’album California trascinato dall’album America , che arriva il successo.

Gli anni del successo

Gli anni ’80, sono gli anni d’oro della nostra: prima volta al Festivalbar con Vieni ragazzo raggiungendo il secondo posto. Fonda l’etichetta Gienne con il manager Peter Zumsteg, con il quale avvierà un lungo sodalizio. L’anno seguente è il turno di Latin Lover, che la consacra anche oltre i nostri confini con un concerto tenutosi in Germania al quale hanno partecipato 12mila spettatori. 1984: è l’anno di Puzzle e della superhit Fotoromanza, porta il sesto album della cantautrice a rimanere per sei mesi nella hit parade. E’ un decennio nel quale nascono anche brani come Profumo (contenuta nell’omonimo album), Bello E Impossibile

https://www.youtube.com/watch?v=jZE60MqkBno

Notti Magiche e la laurea : gli anni Novanta

Edoardo Bennato e Gianna Nannini. un’inedita collaborazione nata per cantare Notti Magiche, la colonna sonora dei Mondiali ospitati dal nostro paese e divenuta un grande evergreen. Torna nella sua città natale per il conferimento della Laurea in Lettere e Filosofia presso l’Università di Siena (1994), per poi continuare la sua storia musicale con la Meravigliosa Creatura brano contenuto in Dispetto (1995). Gli ultimi anni novanta vedono l’arrivo di Cuore e del singolo Un Giorno Disumano, del quale è stato censurato il video.

Gli anni Duemila: Perle e Grazie

Gianna apre il nuovo millennio con la colonna sonora di Momo alla conquista Del Tempo, lungometraggio d’animazione trascinato dal brano Aria. Per la prima volta, la Nannini realizza un album acustico, Perle che contiene un’inedita versione di Amandoti, cover dei CCCP. L’arrivo di Grazie (2006) porta una grande ondata di successo con Sei Nell’Anima, entrato di diritto tra i grandi classici della cantautrice e che l’ha riportata in vetta alle classifiche. La Nannini si sposta ampia i suoi orizzonti musicali, scrivendo il libretto per l’opera rock La Pia De Tolomei, pubblicando l’album Pia Come La Canto Io (2007). Nel 2009, è tra le madrine insieme a Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Elisa e Giorgia del megaconcerto Amiche Per L’Abruzzo, pensato ed organizzato per aiutare la popolazione abruzzese, ed è anche l’anno di GiannaDream. L’evento di San Siro, è stato l’artefice dell’incontro con Giorgia, che ha portato duetto Salvami, quarto singolo estratto da GiannaDream.

Io e Te , Hitalia, Amore Gigante

Nel 2010, ha destato parecchio scalpore l’annuncio della maternità della Nannini alla soglia dei 56 anni che, a fine anno da alla luce Penelope. Alla figlia è dedicata Ogni Tanto, che anticipa l’uscita di Io e Te (2011). Due anni dopo, cominciano a girare immagini di Gianna in saio francescano: inizia l’era di Inno, album numero diciotto dal sapore decisamente rock (BaciamI Qui, Scegli Me). E’ arrivato dopo anni, il momento di ripercorrere la storia musicale italiana cantando grandi successi dei colleghi: esce Hitalia, il primo album di cover contenente brani come Lontano Dagli Occhi, Dio E’ Morto e Volare. Nel 2017, dopo una pausa lunga due anni, arriva Amore Gigante, caratterizzato dalle cinque copertine di differenti colori e trascinata da Fenomenale. Lo scorso novembre è stato pubblicato La Differenza anticipato dal’omonimo singolo

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine
Back to top button