Gossip e Tv

Il crollo di Federico Fashion Style: “La mia compagna è quasi morta durante la fecondazione assistita”

Adv
Adv

Ospite a Verissimo l’imprenditore Federico Fashion Style ha iniziato un libero sfogo sulle difficoltà del parto della moglie.

Le critiche sulla sua sessualità gli scivolano addosso, finche non toccano la sua famiglia

A “Verissimo”, domenica 23 gennaioFederico Fashion Style si è raccontato al 100% tra successi, futuri obiettivi e identità sessuale. Ha dovuto affrontare un pubblico che lo critica perché i lustrini, le piume, il look metrosexual, secondo il web, sono indicativi di una omosessualità negata. Ma ciò che veramente lo turba sono stati pericoli che ha corso la sua compagna durante il parto.

Varie critiche, chiacchiericci, scetticismi davanti ai quali l’imprenditore ed ex ballerino di “Ballando con le Stelle” ha sempre fatto spallucce. Se ne continua a fregare anche nel programma condotto da Silvia Toffanin: “Le critiche sull’identità sessuale le vivo serenamente, nel 2022 uno non si deve giustificare sui propri gusti, a letto ognuno fa quello che vuole e sta con chi vuole. Io non lo dico però ho una compagna e una figlia. Le critiche mi scivolano completamente. Ci rimango male quando mettono in dubbio la famiglia, mia figlia.[…] Lì vedi la cattiveria delle persone. Vestirsi di paillettes non vuol dire avere un’altra identità sessuale”.

Letizia Porcu, compagna di Federico Fashion Style, ha avuto un emorragia interna durante la procedura per la fecondazione assistita

E’ riuscito ad avere la figlia Sophie Maelle, nata nel 2017, grazie alla fecondazione assistita. Federico Lauri (vero nome dell’imprenditore), spiega il perché è dovuto ricorrere alla fecondazione assistita per diventare genitore. “Noi provavamo da tre anni ad avere una figlia. Per me è stata un’attesa lunga, abituato come sono ad avere le cose subito. Abbiamo deciso di fare la fecondazione”, spiega. Qualcosa però è andato storto. Letizia ha rischiato di morire: “Lei nel prelievo degli ovuli ha avuto un’emorragia interna, l’ospedale non se ne accorse. Sono stato io a chiedere: ‘Fatele un’ecografia’. Era bianca. Mi sento male solo a raccontarlo… Poi si è scoperto che aveva solo mezz’ora di vita. Ho chiamato un’ambulanza che l’ha portata in un ospedale privato dove è stata operata”. Fortunatamente se l’è cavata.

Enrica Nardecchia

Twitter https://twitter.com/MMagazineItalia
Instagram : https://www.instagram.com/metropolitanmagazineit
Facebook: https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia/

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button