Virtus Bologna e Sassari non si fermano, a Brescia il big match, Brindisi col brivido

La vetta in LBA

Continua la stagione di LBA con la 19^ giornata, la seconda di ritorno, ma non si fermano le prime due della classe.

Virtus Bologna – OriOra Pistoia (LBA). Photo by Ciamillo

La Virtus Bologna, prima in classifica, conquista la sedicesima vittoria stagionale salendo a quota 32 punti: nell’anticipo la OriOra Pistoia non ha scampo, sconfitta con un perentorio 90-60. Partita ovviamente senza storia dall’inizio alla fine, grazie anche ad un ottimo Giampaolo Ricci, autore di 22 punti con 4/5 dal tiro pesante. High scorer per Pistoia Terran Pettewey con 16 punti: deficitaria la classifica del club toscano, terz’ultima dopo le ultime quattro sconfitte consecutive.

Carpegna Prosciutto Basket Pesaro – Banco di Sardegna Sassari (LBA). Photo by Photoprint

Resta in scia la Dinamo Sassari, che rimane a -2 dalla vetta grazie al netto successo ottenuto nei confronti della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, ultimissima in classifica. Il risultato finale dice 107-82, con i sardi che conquistano la nona vittoria consecutiva in LBA: tra le fila del Banco di Sardegna altra prova mostruosa per Dyshawn Pierre: l’ala americana infatti chiude con un tabellino da vero e proprio MVP, 29 punti (12/17 dal campo), 13 rimbalzi e 4 assist. Dopo la vittoria sulla Fortitudo torna alla sconfitta Pesaro, ormai con un piede e mezzo in A2 grazie ai soli 2 punti conquistati in stagione (-8 dalla zona salvezza).

Derby lombardo in LBA

Germani Basket Brescia – A|X Armani Exchange Milano (LBA) . Photo by Ciamillo

Il vero e proprio big match della 19^ giornata è stato il derby lombardo tra Germani Basket Brescia e A|X Armani Exchange Milano, rispettivamente terza e quarta in classifica: al PalaLeonessa al termine di una vera e propria battaglia fatta di sorpassi e contro sorpassi sono stati i padroni di casa a trionfare con il punteggio di 78-72.

Successo importante per la Leonessa, che puntella il terzo posto (Milano è a -4) rimanendo in scia delle prime due posizioni grazie alla settima vittoria consecutiva in LBA.

Germani trainata letteralmente dai due nuovi americani: DeAndre Lansdowne assoluto MVP della partita grazie ai suoi 25 punti e 5 assist, mentre il rientrante Ken Horton è fondamentale con i suoi 20 punti (6/11 dal campo).

Per Milano arriva la terza sconfitta consecutiva tra Eurolega ed LBA; l’ultimo ad arrendersi tra le fila meneghine è il neo arrivato Keifer Sykes, autore di 19 punti.

Brindisi ancora all’OT

L’Happy Casa Brindisi ha bisogno nuovamente di un tempo supplementare, come nella scorsa giornata, per avere la meglio della Virtus Roma con il punteggio di 88-81. Adrian Banks conferma il suo status di miglior marcatore del campionato, andando a referto con 22 punti, il migliore di Brindisi: tra i pugliesi bene anche Darius Thompson e Tyler Stone con 18 punti a testa.


Dopo le ultime brutte imbarcate Roma esce a testa alta dal PalaPentassuglia, vani però i 23 punti di Jerome Dyson e i 21 di Davon Jefferson, conditi anche da 13 rimbalzi.
Con questa vittoria Brindisi aggancia Milano al quarto posto, mentre Roma rimane a rischio con la quinta sconfitta consecutiva.

Vittorie dal sapore di Playoff

In piena zona Playoff vittorie molto importanti per Cremona, Venezia e Varese.

Colpo esterno della Vanoli Cremona, che espugna il PalaVerde, casa della Dè Longhi Treviso portando a casa la seconda vittoria consecutiva: 94-84 il finale, che conferma il sesto posto dei lombardi, mentre lascia in bilico i neopromossi.
Tra le fila della Vanoli Ethan Happ sfiora la doppia doppia coi suoi 22 punti e 9 rimbalzi, mentre Wesley Saunders si ferma solamente a 18 punti a referto: sesta sconfitta consecutiva per Treviso, alla quale non bastano i 22 punti di David Logan e i 27 di Isaac Fotu.

Umana Reyer Venezia – Pompea Fortitudo Bologna (LBA). Photo by Reyer

Nell’altro anticipo ottimo successo per l’Umana Reyer Venezia, che raccoglie la quinta vittoria nelle ultime sei partite: i Campioni d’Italia in carica hanno la meglio per 80-70 nel match dal sapore di Playoff con la Fortitudo Bologna.


Reyer ancora orfana di Austin Daye, a trascinare la squadra ci pensano Mitchell Watt ed Ariel Filloy: il centro americano chiude a quota 19 punti punti, mentre la guardia azzurra si ferma a quota 16. E’ Daniele Cinciarini invece il miglior marcatore per la F con 15 punti, mentre Henry Sims chiude con 14 punti.

Torna al successo l’Openjobmetis Varese, che rialza la testa dopo la sconfitta con Sassari: Allianz Pallacanestro Trieste sconfitta con il punteggio di 91-85. Successo importante per i lombardi, che salgono all’ottavo posto, mentre Trieste rimane appaiata a Pistoia ed è momentaneamente penultima.

Game high della partita per LJ Peak con 20 punti, mentre sempre tra le fila di Varese Matteo Tambone di ferma a 16: per Trieste arriva la seconda sconfitta in fila, non bastano infatti i 16 punti a testa per Deron Washington e Kodi Justice.

Respira Reggio Emilia

Infine la Grissin Bon Reggio Emilia prova a schiodarsi dalle zone rischiose della classifica grazie al netto 103-81 inflitto ai padroni di casa della Dolomiti Energia Trentino.

Anche in questo caso partita mai in discussione per Reggio Emilia, letteralmente trascinata dai 27 punti di Johnson-Odom e dai 20 di Fontecchio: a Trento, agganciata in classifica proprio dalla Grissin Bon, non bastano i 20 punti messi a referto da James Blackmon.

Risultati e classifica di LBA

I risultati completi della 19^ giornata di LBA:

Dolomiti Energia Trentino – Grissin Bon Reggio Emilia 81-103
Virtus Segafredo Bologna – OriOra Pistoia 90-60
Dè Longhi Treviso – Vanoli Cremona 84-94
Umana Reyer Venezia – Pompea Fortitudo Bologna 80-70
Openjobmetis Varese – Allianz Pallacanestro Trieste 91-85
Happy Casa Brindisi – Virtus Roma 88-81 (OT)
Carpegna Prosciutto Basket Pesaro – Banco di Sardegna Sassari 82-107
Germani Basket Brescia – A|X Armani Exchange Milano 78-72

La classifica aggiornata dopo la 19^ giornata di LBA:

  1. Virtus Segafredo Bologna 32
  2. Banco di Sardegna Sassari 30
  3. Germani Basket Brescia 26
  4. Happy Casa Brindisi 22
  5. A|X Armani Exchange Milano 22
  6. Vanoli Cremona 20
  7. Umana Reyer Venezia 20
  8. Openjobmetis Varese 18
  9. Pompea Fortitudo Bologna 18
  10. S.Bernardo Cinelandia Cantù 16
  11. Grissin Bon Reggio Emilia 16
  12. Dolomiti Energia Trentino 16
  13. Virtus Roma 14
  14. Dè Longhi Treviso 12
  15. OriOra Pistoia 10
  16. Allianz Pallacanestro Trieste 10
  17. Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 2

Seguici sui nostri canali Facebook e Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA