Cinema

Rami Malek, il faraone di Los Angeles che non ama molto i riflettori

Adv

Compie oggi 40 anni Rami Malek, premio oscar per l’interpretazione di Freddie Mercury in “Bohemian Rapsody”. Lo rivedremo presto al cinema nei panni di Lyutsifer Safin, il prossimo nemico di James Bond in “No Time to Die”.

I primi anni di vita e i primi passi verso il mondo della recitazione

Rami Malek nasce a Los Angeles, il 12 maggio 1981. Al suo ingresso nel mondo non arriva da solo: quattro minuti dopo Rami, infatti, nasce il fratello gemello Sami. I genitori sono entrambi egiziani e Rami coglierà più volte l’occasione per omaggiare la loro terra d’origine nelle sue apparizioni cinematografiche, come vedremo più avanti.

Già da ragazzino Rami ha le idee chiare sulla sua carriera: frequenta la Notre Dame High School, scuola che vanta, tra i suoi studenti, molte future star. Rami non fa eccezione, e nemmeno due delle sue compagne di scuola: Rachel Bilson e Kirsten Dunst. Se, dopo il diploma, le due attrici spiccano il volo verso la fama, la gavetta per Rami è un po’ più lunga.

La laurea e le prime piccole apparizioni in TV

Dopo il diploma, si laurea in arti visive e dello spettacolo nel 2003. La sua prima apparizione in tv risale all’anno seguente nella serie “Una mamma per amica”, nella quale ottiene una piccola parte per un’apparizione straordinaria. Nel 2005 due episodi nel drama war “Over There”, un’apparizione anche in “Medium” e un ruolo ricorrente nella sitcom “The War at Home”.

Proprio nei panni di un faraone Rami debutta al cinema

Come avevamo accennato, Rami non perde occasione per rappresentare un pizzico di Egitto, e proprio l’Egitto lo accompagna nel suo ingresso nel mondo del cinema. Nel 2006, infatti, veste i panni del faraone Ahkmenrah nella saga cinematografica “Una notte al museo”, al fianco di Ben Stiller. Una parte per la quale Rami ha dovuto studiare molto per far acquisire un perfetto accento British al suo faraone. Nel 2011-2012 torna a rappresentare l’Egitto nei panni del vampiro Benjamin del clan egizio in “Breaking Dawn parte 1 e 2”, capitoli finali della saga di “Twilight”.

Rami Malek, Ben Stiller e Robin Williams in "Una notte al museo". Photo credit- corriere della sera
Rami Malek, Ben Stiller e Robin Williams in “Una notte al museo”. Photo credit- corriere della sera

Mr. Robot e Bohemian Rapsody: inizia l’ascesa di Rami Malek

Nel 2015 Rami Malek diventa il protagonista della serie thriller Mr. Robot che gli vale un Emmy nel 2016 come attore protagonista. Le critiche positive e le numerose nominations accendono di nuovo i riflettori del cinema su Rami che questa volta si trova davanti una grande sfida: interpretare l’eclettico Freddie Mercury in “Bohemian Rapsody“. Lo stesso Rami ha ammesso che una volta ottenuto il ruolo si è sentito come se avesse una pistola puntata alla testa.

Lo rivedremo molto presto al cinema

L’ultimo capitolo della saga di 007, “No Time to Die”, sarebbe dovuto arrivare al cinema nel 2020. Dopo continui rinvii a causa dell’andamento della pandemia di Covid-19, la data d’uscita è stata fissata ad Ottobre 2021. Vedremo Rami nei panni di un super cattivo, Liutsyfer Safin, principale antagonista del film. È un criminale dal volto sfigurato nonché sinistra figura legata al passato di Madeleine dalla quale brama vendetta. La produttrice Barbara Broccoli ha definito Safin un “supercattivo capace di insinuarsi in modo viscerale in Bond“. Malek invece descrive il personaggio “come uno di quei cattivi che si vede come un eroe“. Craig, che interpreta 007, dipinge l’antagonista come uno che si crede di essere un “salvatore dell’umanità.

Liutsyfer Safin da "No Time to Die". Photo credit- Lega Nerd
Liutsyfer Safin da “No Time to Die”. Photo credit- Lega Nerd

Nella vita privata, Rami Malek è un personaggio molto, forse troppo, riservato

Non sappiamo molto sulla sua vita privata. L’attore sembra tenere molto alla sua privacy tanto da non accettare di essere fotografato o filmato dai fan senza il suo consenso. La videocamera del suo computer è sempre coperta con del nastro adesivo e una volta ha rimproverato la sua ex compagna di scuola, Rachel Bilson, chiedendole di rimuovere una vecchia fotografia postata dall’attrice sui social.

Era il 2019, Rami aveva appena vinto ai Golden Globes e si apprestava a vincere un Oscar per “Bohemian Rapsody”. Rachel aveva colto l’occasione per postare una vecchia foto di loro due ai tempi del liceo, augurandogli buona fortuna per gli Oscar e scherzando sul suo look anni ’90. La stessa attrice ha raccontato di aver ricevuto un messaggio di Rami, subito dopo, in cui le chiedeva di rimuovere la fotografia. Qui sotto trovate la foto “incriminata”. Sperando che Mr Robot non ci resti troppo male, gli facciamo tanti auguri di buon compleanno.

"Hey Rami, dove hai preso la collana d'oro?" #oscarworthy (meritevole di oscar). Photo credit- Magazine people
“Hey Rami, dove hai preso la collana d’oro?” #oscarworthy (meritevole di oscar). Photo credit- Magazine people

Adv
Adv
Adv
Back to top button