Motomondiale

Rientro Marc Marquez, un terribile scenario all’orizzonte

Il rientro di Marc Marquez sembra allontanarsi sempre di più. Dopo l’annuncio sui suoi canali social con la comunicazione di non rientrare in pista in questo 2020, ora arriva un’altra pessima notizia per il campione spagnolo. Come già anticipato, Marc Marquez potrebbe doversi operare una terza volta prima di sperare in un rientro. E c’è di più: non sarebbe un’operazione alquanto semplice, tanto che qualcuno paventa anche l’ipotesi che la sua carriera sia seriamente a rischio.

rientro-marc-marquez
La Honda di Marc Marquez ferma ormai da luglio. Il rientro non sembra per niente vicino – Photo credit: motogp.com

Innesto osseo, è questo l’ostacolo al rientro di Marc Marquez

Ormai non sembra più un segreto che la scelta di rientrare in pista dopo soli tre giorni dalla prima operazione sia stata non un grave, ma un gravissimo errore di valutazione da parte dei medici, di Honda e di Marc stesso. Non provando ancora buone sensazioni a distanza dalla seconda operazione, l’otto volte Campine del mondo si sarebbe rivolto a diversi esperti per un consulto. I medici sembrerebbero aver confermato la necessità di una terza operazione per scongiurare una pseudoartrosi omerale cronica. Sarebbe la fine di una carriera gloriosa.

Le complicanze nascono dal fatto che l’omero destro, a cause delle forti sollecitazioni a cui è stato sottoposto nel post operazione e dai tanti fori causati dalle placche applicate, non riuscirebbe a calcificarsi. In più sembra che sia stata compromessa anche la vascolarizzazione. Questa operazione di cui si vocifera ma di cui non c’è ancora certezza, consisterebbe nell’innesto osseo e di midollo osseo della cresta iliaca del bacino. Un’operazione non di routine, diciamolo chiaramente, e che porterebbe Marc Marquez a posticipare il suo rientro di addirittura altri sei mesi dall’eventuale nuova operazione.

Honda potrebbe pensare ad un sostituto

Lo spagnolo sta prendendo tempo per decidere se sottoporsi a questa delicata operazione, ma lo scenario descritto non sembra lasciargli molte altre possibilità. A questo punto Honda dovrebbe tutelarsi, perché l’operazione potrebbe tenere lontano Marc anche per la prima parte della stagione 2021, salvo ulteriori complicazioni in una vicenda già delicata di suo. Il nome di Crutchlow è rispuntato fuori nel box Repsol, ma l’inglese avrebbe detto di no. Egli infatti sembra già aver firmato per il ruolo di tester in Yamaha. E allora perché non Andrea Dovizioso, il quale ha appena annunciato il suo futuro da disoccupato nel 2021. L’offerta Honda potrebbe far cambiare idea a Dovizioso, da sempre affascinato a quella moto e a quei colori con cui ha già corso nel passato.

dovizioso-honda
Andrea Dovizioso ha corso per il team Honda Repsol dal 2009 al 2011 – Photo credit: motogp.com

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
?️ SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Back to top button