Cultura

Zombie, un racconto dedicato a Dolores O’Riordan

Adv
Adv

Benvenuti nell’universo narrativo di StoryLine .Il nostro racconto di oggi, in occasione dell’anniversario della sua morte è dedicato a Dolores O’Riordan. Per fallo ci siamo ispirati ad alcune famose canzoni dei The Cranberries come “Zombie” che da il titolo al racconto ed ad alcuni aneddoti della sua vita.

Era da poco morto suo padre e lui le aveva chiesto incredibilmente scusa. Dopo il funerale Giulia era incredibilmente sprofondata in se stessa perchè ora che il male era tornato non si sentiva di fare altrimenti. Lui aveva cercato di contattarla altre volte ultimamente ma lei aveva sempre rifiutato fin quando si era presentato al funerale del padre per chiederle incredibilmente scusa. Bastava, pensò Giulia, chiedere perdono per un corpo violato, il sorriso di una bambina spezzato e la tenerezza dell’infanzia portata via. Giulia non poteva dimenticare quelle violenze mentre tutto intorno nessuno capiva e come zombie continuavano a ignorarla non vedendo la guerra intorno a loro.

Zombie, la violenza

Una delle canzoni a cui il racconto è ispirato, fonte TheCranberriesTV

Giulia si immerse nella vasca da bagno con un calice di vino. Si stava rifugiando come sempre nell’alcool. Quando lo faceva si sentiva un po’ zombie anche a lei pronta a farsi scorrere indifferentemente la vita dosso così come era stata indifferente vent’anni prima quando le violenze proseguivano. Giulia se le ricordava bene quelle lacrime inziali ogni volta che lui violentemente le andava sopra, sospiri diventati poi una fredda impassibilità. Una consapevolezza che nessuno l’avrebbe aiutata nemmeno la famiglia per il quale il nome di quell’uomo era troppo importante

Giulia continuò a sorseggiare vino domandosi se è effettivamente al padre fosse piaciuta una figlia violata, una figlia che non era riuscita a diventare quello che lei si era prefissato a causa delle sue fragilità. Eppure era riuscita ad accettarsi quando arrivò Lucio nella sua esistenza. Quel giovane un po’ vivace ed estroverso le aveva improvvisamente cambiato la vita dandole un porto sicuro in cui ripararsi . Poi lui era improvvisamente riapparso mentre Giulia faceva la spesa al supermercato e tutto era diventato nuovamente fragile e triste.

Lui non esiste

Lui non esiste”, si era detta Giulia scacciandolo dalla sua mente. “E’ solo un conoscente della mia famiglia” si era limitata a dire a Lucio quando lui era riapparso. “E’ solo un po’ fastidioso”, ripetè a Lucio dopo che lui si fece vivo in un cinema. “Mi è sembrato che volesse parlarti”, ,le disse. Giulia non potè più nascondersi quando lui la avvicinò a casa e lei lo cacciò Raccontò tutta la verità a Lucio che le chiese di denunciare la cosa. Lei no, lei non voleva perchè a suo dire non sarebbe cambiato niente anche se dentro si sentiva di nuovo indifesa.

La situazione si aggravò quando cacciò Lucio in seguito ad uno scatto d’ira dopo le continue richieste a lui di denunciare lo stupratore e combattere il suo passato. “Lui non esiste”, continuò a ripetersi pensando che i fatti degli ultimi giorni fossero solo un incubo passeggero. Poi l’improvvisa morte del padre e nuovo senso di vuoto. Per un attimo pensò a Lucio, a quando lo aveva perso dopo che se ne era andato via. Giulia si raggomitolò su se stessa poi si lasciò cadere nella vasca da bagno riconoscendo di essere rimasta sola.

Epilogo

Pochi istanti dopo si era ritrovata a casa di lui. Dopo vent’anni era ancora li e in tutta sicurezza non aveva cambiato indirizzo. Giulia busso timorosamente finchè lui non aprì la porta. “Io non posso perdonarti per aver distrutto la mia vita. Ora non ho più paura”, gli disse. Subito dopo arrivarono alcune sirene della polizia. Giulia lo guardò un ultima volta in faccia prima di andarsene. Mezzora più tardi riaprì gli occhi mentre era immersa nella sua vasca da dove forse non se ne era mai andata. Un campanello lontano e una voce la avvisò dell’arrivo di Lucio. Decise di non rispondere ma di riprendere per sempre a sognare.

Stefano Delle Cave

Adv
Adv

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.

Related Articles

Back to top button