Cultura

Herman Hesse, lo scrittore tedesco più letto al mondo

Il 2 Luglio 1877 nacque Herman Hesse, uno scrittore, pittore, poeta, aforista e filosofo tedesco. Può essere considerato lo scrittore tedesco più letto al mondo in tutto il XX secolo. Egli è stato tradotto in più di 60 lingue ed si contano circa 150 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Tra i suoi capolavori si citano: “Narciso e Boccadoro”, “Siddhartha”, “Demian”, “Geltrud”, “Il lupo della steppa” e “Peter Camenzind”. Hesse vinse il premio Nobel per la letteratura nell’anno 1946.

Herman Hesse, lo scrittore tedesco più letto al mondo: approfondimento

Herman Hesse, lo scrittore tedesco più letto al mondo

“L’amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo. L’amore deve avere la forza di attingere la certezza in sé stesso. Allora non sarà trascinato, ma trascinerà”.

Herman Hesse

Herman Hesse nacque a nord della Foresta Nera in una famiglia molto religiosa. Sia suo nonno, che suo padre furono missionari in India. Una delle principali caratteristiche del suo pensiero è l’impronta orientale e cosmopolita. Egli ricevette dalla sua famiglia una severa educazione pietista. Questo provocò una vera e propria insofferenza nel giovane e sensibile Hesse, il quale era di carattere molto testardo. 

Uno dei tratti cruciali della crescita dello scrittore fu la presenza di una ricca biblioteca appartenente a suo nonno, anch’egli un intellettuale (aveva infatti scritto una grammatica, un dizionario e la traduzione del Nuovo Testamento in lingua malajala). 

Le sue opere sono caratterizzate da una complessa dialettica, in cui la parola segna picchi di meraviglia, tra ragione e sentimento. La fortuna dei suoi libri troverebbe la sua principale motivazione nell’inserimento delle componenti irrazionalistiche del pensiero umano. Le avanguardie statunitensi ed europee seguiranno questo particolare filone. Nonostante la vita super travagliata, spesso in conflitto con il rigido mondo della sua famiglia, Hesse ci ha lasciato nelle sue opere l’ardore sognante dell’eterno.

“Cosa sono i millenni? Una manciata di tempo. Polvere in confronto a un unico sguardo dell’eternità”.

Herman Hesse

Giusy Celeste

Giusy Celeste

Giusy Celeste è una intellettuale italiana. Ha due lauree (una italiana e una americana) e due master. Ha pubblicato 11 libri e vinto numerosi premi. Collaborazioni celebri segnalate con: Elisabetta Franchi e Alessandro Quasimodo, figlio del premio Nobel Salvatore Quasimodo. Per ulteriori informazioni questo è il suo sito: https://giusy-celeste-1.jimdosite.com/
Back to top button