Cinema

Intrigo internazionale, il grande cinema di Alfred Hitchcock

In seconda serata verrà riproposto su La7 “Intrigo internazionale”, uno dei migliori film del maestro del brivido Alfred Hitchcock. Un thriller che lascia senza fiato lo spettatore dall’inizio alla fine. Nel ruolo del protagonista ritroviamo Cary Grant che tornava ad interpretare per la quarta volta un film del grande regista, dopo aver già lavorato in altri suoi capolavori come “Notorius” e “Caccia al ladro”.

L’intrigo internazionale di Alfred Hitchcock


Girato dopo le atmosfere cupe di “Una donna che visse due volte”, “Intrigo internazionale” mostra uno stile più leggero, in cui si mescolano il genere poliziesco e la commedia brillante. In questo lungometraggio, che vede al centro della storia uno scambio di persona, ritroviamo molti elementi comuni della cinematografia hitchocckiana. Si tratta,ad esempio, del tema dell’innocente che non potrà mai riuscire a discolparsi, l’ambiguità della coppia di innamorati e la rivalità tra il buono e il cattivo che amano la stessa donna.

Il trailer di Intrigo internazionale

Alcune curiosità del film


Il titolo originale di questo film di Hitchcock è “North by Northwest”. Parole che rimandano ,secondo i critici, ad un verso dell’Amleto di Shakespeare. Il personaggio protagonista del film potrebbe identificarsi con lo stesso principe danese. La sequenza più importante di questo film, quella dell’aeroplano nel deserto, è stata realizzata contro la consuetudine di servirsi di determinate condizioni ambientali per realizzare scene da brivido. Qui viene usato infatti uno spazio aperto e totalmente illuminato. Qui il protagonista del film è facilmente attaccabile da un aeroplano che gli viene addosso e per tanto lo spettatore è completamente terrorizzato.

Un frammento della sequenza dell’aereoplano

Il cameo del regista

Bisogna ricordare che, come in altre occasioni, lo stesso Hitchcock compare in un cameo al secondo minuto del film.Lo ritroviamo infatti nelle vesti di un passeggero che cerca di salire su un autobus. Si pensò inizialmente anche ad un secondo cameo con il regista vestito da donna. Fu poi smentito perché ad interpretare quella scena fu veramente un’attrice. Si tratta di Jesslyn Fax, ritenuta molto somigliante al grande regista ed apparsa in altri suoi film

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button