Moda

Moda e psicologia: come esprimere se stessi

La prima impressione è quella che conta il più delle volte; soprattutto in un mondo connesso come il nostro, pieno di foto, video e reazioni. La nostra immagine rappresenta il nostro bigliettino da visita. 

Tra moda e psicologia si va alla ricerca di sé stessi

Certo, siamo tutti d’accordo che l’abito non fa il monaco. Ma siamo sinceri, non si può dire che non utilizziamo un modo un pò camaleontico in questo mondo. Sempre prontI all’azione, ad ogni inconveniente o sorpresa. Tutti vogliono essere perfetti al momento perfetto e siamo consapevoli che nessun momento è perfetto e nessuno è perfetto; così ci rifugiamo nel nostro stile che segue oltre alla nostra personalità, anche il nostro umore attuale, così che non possiamo mai sbagliare. È inevitabile che il modo di vestire influenzi la persona che hai davanti.

Questo argomento è visto in maniera superficiale e siamo tutti d’accordo che l’abito non fa il monaco. Però se ad un colloquio di lavoro importante invece che con un semplice pantalone, una camicia e un tailleur ci presentiamo in tuta: non dico che andrà male, ma non possiamo lamentarci se le aspettative non sono quelle che credevamo. Scrivere “tailleur e camicia” suona molto tradizionale, infatti lo è, ma non è detto che debbano essere per forza quelli. L’abbigliamento da lavoro, e a seconda di quale lavoro si fa, di solito traspare serietà, formalità e maturità la maggior parte delle volte, per trasmettere affidabilità al cliente. Ovviamente ci sono ambienti di lavoro che si occupano di moda, di arte ed in quei luoghi di lavoro dall’aria artistica, è quasi inevitabile avere originalità e sapersi distinguere dalla massa, si tratta di dimostrazione, dove ognuno può esprimersi in tutto il proprio coraggio, quasi sperimentando la propria personalità dove può arrivare. Ovviamente tutto questo rispettando l’ambiente di lavoro che ti circonda.

Viene prima il trend del momento o la propria l’identità?

Spieghiamoci. Oggi con la quantità di informazioni e di social che girano è molto facile arrivare al trend. Iniziano a circolare di foto in video. Sembra come una canzone: la senti, non ti piace, la risenti, non ti piace, domani la senti alla tv, dopodomani alla radio, il giorno dopo in un locale.. e va a finire che la canti e sai anche le parole. Chi compra questo accessorio o capo d’abbigliamento a prescindere dal proprio gusto, principalmente lo fa per potersi sentire parte di un gruppo di una community, per sentire il lusso momentaneo di aver qualcosa che adesso vogliono tutti. 

La seconda questione riguarda invece noi, i nostri gusti e le nostre migliori performance nel campo dell’abbigliamento. Ci analizziamo e  ci sperimentiamo quello che più ci dona e quello che ci sta meglio. In questo caso si ha l’obiettivo di mettere in risalto i propri punti forti e cercare di coprire quelli che secondo noi sono i nostri difetti. Molti ragazzi e molte ragazze si basano su uno preciso stereotipo che quello che vedono piaccia di più, come quello che va più di moda, mentre ognuno deve saper splendere con tutti i propri difetti perché al di là dello schermo dove si vedono fisici perfetti, non c’è niente, questo perché non esiste, il mondo dei social non corrisponde alla vita reale.

A seconda dei tuoi colori… Armocromia e Psicologia del Colore

Ecco un nuovo trend nel campo della moda Armocromia e Psicologia del colore. In questa filosofia di pensiero si trova e analizza il colore della propria anima, i suoi toni e i suoi aspetti, ti aiuta a trovare la tua armonia dei colori, attraverso i tuoi toni naturali. Partendo dal colore dei capelli, della carnagione, degli occhi, delle labbra e spesso sottovalutata la propria forma del viso ed il proprio carattere, così da poter arrivare a qualcosa di più profondo e non solamente estetico. Quel colore e i suoi toni che si andrà a scegliere avrà anche influenza su se stessa, migliorando l’autostima di se stessa e scoprendo magari nuovi parti della sua personalità che non conosceva. Per questo si tratta oltre che di apparenza anche di psicologia del colore essa ha un ruolo fondamentale, nel proprio umore e nella giornata di tutti i giorni, aiuta a vedersi meglio, a sperimentare nuovi aspetti di se. 

L’armocromia oltre a rilevarsi un campo innovativo e divertente segue determinati punti così da scoprire il tuo colore\i in base alla stagione. Invece nella psicologia dei colori, essi hanno ognuno un significato diverso, li percepiamo in diversi modi ed è difficile indicarli essendone tantissima ma se parliamo dei colori basici è difficile sbagliarsi, per il semplice fatto che accompagnano la nostra quotidianità:

  • Nero: denota eleganza e fascino. È un colore associato al potere ed al mistero.
  • Rosso: colore associato all’amore ed alla sensualità. Esso ha una personalità forte, combattiva e trasmettitrice di sicurezza.
  • Giallo sprigiona positività da tutti i pori. Esso è associato al sole, simbolo di saggezza, intelligenza e forza.
  • Verde: colore della natura, simbolo di vita e di rinascita, trasmette la pace.
  • Blu: colore rilassante, trasmette calma, pace interiore e senso di appartenenza.
  • Arancione: rappresenta il buon umore, la voglia di vivere, ottimismo, divertimento ed entusiasmo.
  • Rosa: è colore che rappresenta la leggerezza, allevia il dolore e la tristezza
  • Bianco: colore della purezza e raffinatezza. Simboleggia innocenza e semplicità.

Ludovica Marini

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button