Tra Trento e Bolzano, un Natale incantato in Trentino

In occasione delle imminenti festività natalizie, ViaggiAmo vi propone una serie di contenuti che riguarda proprio il Natale, il momento dell’anno che tutti non vedono l’ora di vivere! Per questo motivo, da oggi e per le prossime settimane, saranno diversi i luoghi che visiteremo, celebri tra i turisti proprio per incarnare l’atmosfera natalizia. Oggi partiremo dal Trentino che, più di tutti, ospita paesaggi ed eventi legati alle festività invernali.

Bolzano, “la porta delle Dolomiti”

La posizione geografica di Bolzano è sempre stata un punto di forza per questa città che vanta un mix di tradizioni, tra cultura mediterranea e tedesca. Denominata La porta delle Dolomiti, la località già di per sé presenta un’ambientazione tipicamente natalizia. Tra le ampie distese innevate, caratterizzate dalle vette altissime delle Dolomiti, si concentrano le abitazioni della città trentina, dal peculiare tetto a punta (o a una falda). L’atmosfera che, dunque, vedremo sarà quella di un tipico borgo del nord, che tanto ricorda il villaggio di Babbo Natale.

Il centro della cittadina si colloca precisamente a Piazza Walther, intitolata al poeta Walther von der Vogelweide; la sua statua, che domina sugli eleganti caffè, si trova a poca distanza dal Duomo in stile gotico. Da non perdere è, poi, la visita a Piazza delle Erbe, dove si svolge un mercato della frutta (dal 1295) tra le facciate di palazzi eleganti.

Natale in Trentino, il Mercatino di Bolzano

Mercatino di Natale di Bolzano. PhotoCredit: MercatinidinataleAltoAdige.
Mercatino di Natale di Bolzano. PhotoCredit: MercatinidinataleAltoAdige.

Quest’anno il famosissimo Mercatino di Natale di Bolzano festeggia 30 anni di tradizione e autenticità. Tuttavia, per via delle restrizioni legate al Covid-19, sono annullati tutti gli eventi che potrebbero essere motivo di assembramento. Ci teniamo, comunque, a ricordare i mercatini natalizi, promossi ogni anno in Italia. Celebre in tutta Europa come uno delle più riuscite rappresentazioni, il mercatino della città viene allestito tradizionalmente proprio nel cuore della piazza centrale. Qui, dal 27 novembre al 6 gennaio, è possibile assaporare la cultura locale, godendo di un panorama incantevole. Grande protagonista è l’abete decorato a festa, ai cui piedi si trova il presepe in fedele versione rustica alpina. Il lavoro artigianale rappresenta il 30% dell’esposizione. Infatti, le bancarelle, dalla tipica struttura di “casetta di montagna in legno”, esibiscono tutti prodotti fatti a mano.

Anche la gastronomia, nei diversi stand, continua ad esercitare fascino e curiosità, grazie ai suoi prodotti sempre freschi e gustosi: dal vin brulé alle frittelle di mele, dal succo di mele caldo allo Strudel. Se ancora non foste convinti del fascino di Bolzano e della sua particolare dedizione al Natale, il Mercatino si promuove anche come “Green Event”, favorendo una serie di azioni e buoni usi che incentivino la sostenibilità dell’ambiente.

Trento, “la prima città italiana dopo Bressanone”

Decisamente diversa da Bolzano risulta l’impronta architettonica e culturale della città di Trento. Denomina, infatti, la prima città italiana dopo Bressanone, vi basterà un’occhiata a Piazza Duomo, dominata dalla bellissima Cattedrale di San Vigilio per capire perché: le eleganti architetture che si affacciano sulla piazza tradiscono l’influenza classica e l’origine romana della città. Oltre alla passeggiata per il centro, dove è impossibile non ritrovarsi per una chiacchierata e fare il classico “struscio”, vi consigliamo la visita al Castello del Buonconsiglio. Eretto nel 1200, il castello è simbolo del potere dei Vescovi.

Se aveste ancora un po’ di tempo a disposizione, interessante è anche il MuSe, ovvero il Museo della Scienza, tappa da non perdere soprattutto se si viaggia con bambini.

Natale in Trentino, il Mercatino di Trento

Mercatino di Trento. PhotoCredit: Siviaggia.
Mercatino di Trento. PhotoCredit: Siviaggia.

Di più recente edizione è il Mercatino di Natale di Trento che risale al 1993. Anche questo, in quest’anno particolare che stiamo vivendo, non potrà svolgersi. Nella speranza di riviverlo per l’anno prossimo, ora ve lo descriviamo! Disposto in due aree della città, Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti, il mercatino si articola in 93 casette di legno; in esse si espongono ancora una volta prodotti d’artigianato, da oggetti tipicamente alpini, fino ad articoli da regalo. Particolare è sicuramente l’allestimento in Piazza Santa Maria Maggiore, dove si trova la Casa Di Babbo Natale con la slitta magica e la presenza di vari folletti che intrattengono i giovanissimi visitatori. L’iniziativa si arricchisce, poi, di laboratori didattici e ricreativi. Nelle vicinanze è, infine, presente una piccola fattoria con i pony.

Come nel caso di Bolzano, anche a Trento, tutte le attività sono organizzate in rispetto e per la salvaguardia dell’ambiente. Anche il Mercatino di Trento è, infatti, “Green Event”.

Martina Pipitone

© RIPRODUZIONE RISERVATA