Xi Jinping si dichiara “imparziale” nella crisi in Ucraina

Foto dell'autore

Di Simona Alba

Alla vigilia della visita a Mosca il presidente Cinese rivendica “imparzialità” nella crisi in Ucraina. Putin esprime grandi speranze per la visita del suo “vecchio buon amico”.

Xi Jinping in visita a Mosca

Putin e Xi Jinping – Ph Credit LaPresse

Il leader Cinese Xi Jinping è pronto a volare a Mosca per l’incontro con Putin. Alla vigilia del suo viaggio viene rilasciata un’intervista sulla Rossiyskaya Gazeta in cui rivendica la sua imparzialità riguardo la crisi in Ucraina e come riportato dall’agenzia AGI afferma:

Dall’inizio dello scorso anno, c’è stato un totale aggravamento della crisi ucraina. Sulla base dell’essenza di ciò che sta accadendo, la Cina ha sempre assunto una posizione obiettiva e imparziale e ha compiuto sforzi attivi per promuovere la riconciliazione e i negoziati di pace. L’insieme delle visioni che ho espresso servono come principio fondamentale della Cina nell’insediamento ucraino.

Il presidente cinese ha forti influenze sul suo omologo russo e questa visita sarebbe la prima da quando il capo del Cremlino ha lanciato la sua “operazione militare speciale” a febbraio 2022 contro il Paese vicino. Xi Jinping intende riportare l’unità delle opinioni della comunità mondiale sul superamento della crisi ucraina consapevole che “problemi complessi non hanno soluzioni semplici” e aggiunge:

Siamo convinti che si troverà una via d’uscita razionale dalla crisi ucraina e un percorso verso una pace duratura e una sicurezza universale nel mondo se tutti saranno guidati dal concetto di sicurezza comune, globale, congiunta e sostenibile e continueranno il dialogo e le consultazioni in modo paritario, prudente e pragmatico.

Putin grato del ruolo “costruttivo” della Cina

La Russia accoglie con favore la volontà della Cina di svolgere un “ruolo costruttivo” nella soluzione della crisi ucraina. In un articolo apparso sul giornale cinese il Quotidiano del Popolo e diffuso dal Cremlino il presidente russo esprime grandi speranze per la visita del suo “vecchio buon amico” a Mosca. Putin definisce infatti “costruttivo” il ruolo della Cina:

Siamo grati della linea equilibrata della Cina in relazione agli eventi che stanno avendo luogo in Ucraina, per comprendere il loro contesto e le loro vere cause.

Secondo il programma diffuso dal Cremlino un primo incontro potrebbe avvenire già questa sera e poi uno ufficiale domani mattina al quale seguirà una dichiarazione congiunta e la firma di vari accordi.

Simona Alba

Seguiteci su Google News