Esteri

Armi russe per l’Algeria: sarà il Paese più potente del mediterraneo

Continuano gli scambi militari tra Russia e Algeria. Mosca fornisce nuove armi da guerra ad Algeri: caccia di quinta generazione Sukhoi Su-57, caccia bombardieri Sukhoi Su-34 e Su-30, sistemi di difesa aerei e molto altro. Sarà il primo Paese africano per spese militari rispetto al Pil. Ribatte Washington: probabili sanzioni per l’Algeria.

L’Algeria riceve armi dalla Russia: il rapporto militare tra le due continua

Photocredit: atlanteguerre.it

L’Algeria sta stringendo sempre di più l’alleanza con la Russia: l’obiettivo è quello di diventare a tutti gli effetti il Paese più potente del nord Africa e di tutto il Mediterraneo. Questa è la volta degli accordi militari, sono in corso le trattative per la fornitura di armi da guerra: l’Algeria riceverà sistemi di guerra elettronica, nuovi sottomarini, caccia di quinta generazione Sukhoi Su-57, caccia bombardieri Sukhoi Su-34 e Su-30, sistemi di difesa aerea ed antimissile S-400.

La fornitura di armi è solo una delle conseguenze dei rapporti militare tra Algieri e Mosca. Recentemente le due potenze hanno svolto insieme un’esercitazione bilaterale aereonavale sul Mediterraneo occidentale. La partnership sempre più stretta non passa inosservata a Washington: ci saranno probabili sanzioni nei confronti dell’Algeria. Se continua di questo passo Algeri diventerà il primo paese africano per spese militari rispetto al Pil: il bilancio della difesa arriverà a 22 miliardi di dollari.

Francesca De Fabrizio

Seguici su Google News

Back to top button