7.7 C
Roma
Dicembre 3, 2020, giovedì

Elsa Morante, la leggenda della prima donna che vinse il premio Strega

- Advertisement -

Continua il viaggio nell’universo femminile di LetteralMente Donna. Nello scorso appuntamento siamo stati in Italia per la parlavi della grande Anna Magnani ed anche in questo numero resteremo nel nostro bel paese. Vogliamo parlarvi infatti di una delle più grandi narratrici italiane del ventesimo secolo. Vi racconteremo della prima donna vincitrice dell’ambito Premio Strega, di Elsa Morante.

Elsa Morante, una vita nella scrittura


La passione per la scrittura di Elsa Morante si manifesta presto. Sin da giovanissima inizia a comporre filastrocche ed una serie di racconti che saranno pubblicati nella raccolta “Il gioco segreto” del 1941. In quello stesso anno sposa uno altro grande scrittore del tempo come Alberto Moravia a cui resterà legata fino al 1961. Sono i difficili anni della seconda guerra mondiale e dell’occupazione nazista di Roma. I due scrittori furono costretti ad emigrare a Fondi, in provincia di Latina. Della vita meridionale si parlerà a lungo nei successivi romanzi della Morante, sin dal primo intitolato “Menzogna e sortilegio”. L’ultimo romanzo della Morante dal titolo “Aracoeli” fu pubblicato nel 1982, 3 anni prima che un infarto la portasse via per sempre. Nel mezzo tra prima e l’ultima pubblicazione la Morante si prestò anche al cinema. Scrisse un soggetto di un film mai realizzato e partecipò ad alcuni film di Pasolini anche come aiuto regista non accreditata.

Una scena del film L’isola di Arturo

I romanzi e L’Isola di Arturo


Le opere più famose e conosciute di Elsa Morante sono senza dubbio i romanzi. In particolare, il più noto di essi, è “L’isola di Arturo” da cui è stato tratto un’omonimo film. In questo libro la Morante usa uno stile ispirato al romanzo ottocentesco, in particolare a quello francese e russo. Questo lo si evince dalla mescolanza di elementi reali e fantasiosi aiutata da una narrazione infantile in cui il racconto ha il fine ultimo dell’introspezione psicologica dei personaggi. Questo romanzo è infatti è ambientato sull’isola di Procida tratteggiata come una terra fantastica lontana dal mondo dove il giovane Arturo vive. Una cornice destinata a sgretolarsi sotto il peso della dura realtà. Un impianto narrativo che ha fatto diventare Elsa Morante la prima donna a vincere nel 1957 il Premio Strega.

Stefano Delle Cave

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Stefano Delle Cavehttp://wwww.metropolitanmagazine.it
Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
- Advertisement -

Continua a leggere

Russell: “Questo GP di F1 a Sakhir sarà un test in Mercedes”

Russell: "Questo GP di F1 a Sakhir sarà un test in Mercedes per il futuro, non mi pongo nessun obiettivo, solo divertirmi"

Cashback Natale: dallo Spid all’App IO, tutto quello che serve

Dal prossimo 8 dicembre prende il via il cashback di Natale: fino al 31 dicembre 2021, basteranno 10 acquisti con carte di credito, carte di debito, bancomat...

Wilco Nienaber: una giovane promessa

Il giovane ventenne sudafricano sta scalando il World Ranking durante la sua prima stagione sullo European Tour a suon di risultati. Cosa...
- Advertisement -

Ultime News

Christa Wolf, quando la letteratura diviene un racconto critico della società

Benvenuti nell'universo femminile di LetteralMente Donna. Prendiamo il nostro aereo e rechiamoci in Germania. Vogliamo parlarvi infatti di una donna che coniugato...

Amalia Guglielminetti, la grande poesia italiana tra sacro e profano

Benvenuti nell'universo femminile di LetteralMente Donna. Prendiamo il nostro aereo e dalla Svezia e torniamo in Italia nella prima metà del secolo...

Selma Lagerlöf, l’epica, il mito svedese e il Nobel alla Letteratura

Benvenuti nell'universo femminile di LetteralMente Donna. Prediamo il nostro areo e rechiamoci in Svezia tra la fine dell'800 'e la prima metè...

Margaret Atwood, la forza del romanzo distopico e gli ideali femministi

Benvenuti nell'universo femminile di LetterlaMente Donna. Partiamo per il nostro viaggio con il nostro aereo che ci porta alla volta del Canada....

Doris Lessing, la potenza di una rivoluzione femminile non voluta

Benvenuti nell'universo femminile di LetteralMente Donna. Prendiamo il nostro areo e prepariamoci a fare un viaggio che va dallo Zimbawe all'Inghilterra. Abbiamo...
- Advertisement -