MetroNerd

La vera storia di Mulan

Il classico Disney Mulan del 1998 si ispira a grandi linee al poema cinese La ballata di Mulan. Il live action, uscito il 4 settembre 2020, si basa maggiormente su questa storia. Questa potrebbe essere ispirata ad un personaggio realmente esistito, ma è considerata più come una leggenda. La storia di Mulan è una delle più antiche a cui si ispira un classico Disney, il poema originale è andato perduto, ma si colloca all’incirca nel sesto secolo. La Ballata di Mulan è attribuita a Liang Tao, scrittore e filosofo cinese.

La versione Disney di Mulan.
Photo credit: dal web

La ballata di Mulan

La storia è ambientata nel Wei del nord, una dinastia e un regno che governò la Cina tra il 386 e il 538. L’imperatore convoca alle armi gli uomini della Cina a causa dei continui attacchi da parte delle tribù nomadi e dagli Unni. Anche Hua Hu, il padre di Hua Mulan, viene chiamato per combattere. L’uomo è anziano e con un debole stato di salute, così Mulan lo convince a lasciarla andare al suo posto. Si farà chiamare con il nome del fratello minore, ancora troppo piccolo per poter combattere.

Mulan affronterà un duro addestramento, ma conosce già le arti marziali, il combattimento e sa usare la spada. Nel classico Disney, invece, Mulan si arruola nell’esercito senza il permesso dei genitori e impara a combattere durante l’addestramento.

La ragazza trascorre 12 anni nell’esercito senza che nessuno scopra la sua vera identità. Viene nominata generale e in seguito comandante delle armate settentrionali. La guerra finisce grazie a Mulan, così viene ricoperta di onori e le viene offerto un posto come alto funzionario. La ragazza, ancora sotto copertura, rifiuta poiché preferisce tornare a casa dalla sua famiglia.

Statua dell'imperatre che ringrazia Mulan.
Staua in Cina, Xinxiang – Photo credit: dal web

Solo a guerra finita, un anziano generale scopre la vera identità di Mulan. Questo le aveva offerto la figlia in sposa, ma la guerriera aveva ripetutamente rifiutato. Il generale, offeso, la raggiunge a casa e scopre il segreto. Dopo aver capito le ragioni della ragazza, l’uomo prova ancora più ammirazione nei confronti dell’eroina.

Sui Tang Romance, un’altra versione di Mulan

Nel 1695 Chu Renhuo scrive un’altra versione della storia di Mulan dal titolo Sui Tang Romance. In questa vengono aggiunti più colpi di scena rispetto a quella precedente e si discosta maggiormente dalla colorata trasposizione Disney.

Anche in questa versione la storia inizia con Mulan che prende il posto del padre. Viene presentato un nuovo personaggio: la figlia guerriera del re, Xianning, che ha il compito di reclutare i soldati. Questa scopre che Mulan è in realtà una femmina e ne è felicissima, le due ragazze diventano come sorelle.

Illustrazione della leggenda.
Photo credit: dal web

Le sorti della guerra, questa volta, non sono positive: il re viene sconfitto. Xianning e Mulan si arrendono e si offrono per essere giustiziate al posto del condannato. Il loro atto genera pietà e l’imperatore si occupa del loro riscatto, dunque: alla principessa vengono dati soldi per le nozze e a Mulan per aiutare la sua famiglia.

Mulan può finalmente tornare a casa, ma al suo arrivo c’è una spiacevole sorpresa. Infatti scopre che durante la sua assenza il padre è morto e la madre si è risposata. Il destino della ragazza sarà quello di diventare una concubina (dunque stare al fianco di un uomo, ma avere molta meno importanza di una moglie). L’eroina non accetta questa nuova condizione e si suicida: “Sono una femmina, sono stata in guerra e ho fatto abbastanza. Ora voglio stare con mio padre”.

Mulan e il padre nel classico Disney.
Photo credit: dal web

Ti potrebbe anche interessare

La vera storia di Lilli e il Vagabondo, La vera storia della Sirenetta, La vera storia della bella addormentata e Frozen, ecco la vera storia.

Seguici sui social:
Facebook
Instagram

Back to top button