Cultura

Piersanti Mattarella | 85 anni di memoria e storia del nostro paese

Il 24 gennaio 1935 nasceva Piersanti Mattarella. Stiamo parlando del presidente della regione Sicilia e fratello dell’attuale presidente della Repubblica Italiana, ucciso il 6 gennaio 1980. Piersanti Mattarella fu un grande riformatore ed esponente di una politica radicale che voleva cambiare e migliorare la Sicilia, riportando in quella terra la legalità e combattendo la mafia.

“Stava provando a realizzare un nuovo progetto politico-amministrativo, un’autentica rivoluzione. La sua politica di radicale moralizzazione della vita pubblica, secondo lo slogan che la Sicilia doveva mostrarsi ‘con le carte in regola’, aveva turbato il sistema degli appalti pubblici con gesti clamorosi, mai attuati nell’isola”, così Pietro Grasso scrive nel suo libro “Per non morire di mafia”, spiegando il contesto che portò all’omicidio di Piersanti Mattarella per cui furono condannati nel 1995 come mandanti, tra gli altri, Toto Riina e Bernardo Provenzano.

L’omicidio Piersanti Mattarella

Il 24 gennaio nella storia

Il 24 gennaio compare per la prima volta nelle cronache storiche nel 1848. Quel giorno il carpentiere James W. Marshall scopre un filone d’oro a Sutter’s Mill, dando il via alla corsa all’oro in California. Facciamo un salto nel tempo fino al 24 gennaio 1888, quando Jacob L. Wortman ottiene il brevetto per il nastro della macchina da scrivere. Vent’anni dopo, il 24 gennaio 1908 Robert Baden-Powell da vita al movimento degli scout.

la febbre dell’oro in California

Andiamo ora al 24 gennaio 1962, quando Brian Epstein, dopo aver firmato il contratto, diviene il manager dei Beatles. 4 anni dopo, il 24 gennaio 1966, un Boeing 707 dell’Air India precipita sul Monte Bianco provocando 117 vittime. Una data triste per l’Italia è senza dubbio il 24 gennaio 1979. Quel giorno il sindacalista Guido Rossa viene assassinato dalle Brigate Rosse.

Guido Rossa

Il 24 gennaio 1990 l’Armata Rossa si ritira da Baku dopo aver ucciso 83 azeri. 7 anni dopo, il 24 gennaio 1997 viene istituita in Italia la Commissione Parlamentare per le Riforme Costituzionali. Il 24 gennaio 2011 un kamikaze si fa esplodere nell’aeroporto di Mosca-Domodedovo causando la morte di 37 persone e il ferimento di altre 180.

l’attentato all’aeroporto di Mosaca

Concludiamo il nostro excursus storico con il 24 gennaio 2018. Quel giorno brucia il tetto della Sacra di San Michele in Piemonte.

L’incendio della Sacra di San Michele

Nati oggi

Ricordiamo l’imperatore Adriano e il famoso cantante lirico castrato Farinelli. Oggi era il compleanno di Sharon Tate, la giovane moglie di Roman Polansky, brutalmente assassinata dalla setta di Charles Manson e del compianto John Belushi che rivediamo in una scena di “The Blues Brothers”.

The Blues Brothers

Facciamo gli auguri anche Michelle Hunziker e al frontman dei Negramaro Giuliano Sangiorgi di cui ascoltiamo il brano “Meraviglioso”.

Meraviglioso, Negramaro

Morti oggi

Il 24 gennaio del 41 d.C. veniva assassinato l’imperatore Caligola. Ricordiamo il grande pittore Amedeo Modigliani e il famoso statista Winston Churchill.

Un discorso di Winston Churchill

Oggi è anche il giorno della morte dell’avvocato Gianni Agnelli e del regista premio Oscar George Cukor di cui vediamo una scena del film “My Fair Lady”.

My Fair Lady

Concludiamo la nostra rubrica ricordandovi che il 24 gennaio 1984 viene messo in commercio il primo Apple Macintosh.

Brucia Troia, Vinicio Capossela

Vi lasciamo sulle note di “Brucia Troia”, una canzone di Vinicio Capossela tratta dal suo album “Ovunque proteggi”, primo in classifica il 24 gennaio del 2006.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button