La conferenza stampa di Sanremo 2020, a sorpresa Fiorello

Foto dell'autore

Di nickyabrami

Si è tenuta stamattina, la conferenza stampa del 70esimo Festival di Sanremo. Dalla Roof del Teatro Ariston il direttore artistico Amadeus, il direttore di RaiUno Stefano Coletta, la direttrice di RaiPlay ed il sindaco della città di Sanremo hanno raccontato alla stampa come si svilupperanno le cinque serate della kermesse

Conferenza stampa Sanremo 2020. L’edizione numero 70 del Festival di Sanremo sta per partire. Nella città dei fiori è tutto pronto: un lungo red carpet, raccoglie le canzoni vincitrici, le luminarie del corso celebrano Nel Blu Dipinto Di Blu, la mostra santa Tecla, le sfilate di moda, e Casa Sanremo, centro nevralgico del quale si terranno eventi collaterali.

Il direttore di Raiuno, Stefano Coletta ha dichiarato:

Il pubblico deve aspettarsi grande professionalità ed un racconto che attraverserà le 5 serate per il grande anniversario del festival, e che restituirà un codice valoriale. Sarà un festival che mette insieme tanti elementi: quello artistico, storico ed anche quello umano

Il teatro Ariston, scenario di Sanremo 2020 - immagine web

Amadeus, il direttore artistico:

Io ed il direttore siamo due grandi fan del Festival di Sanremo. Il risalto che viene dato a questo festival appartiene ad un mondo che solo noi abbiamo. Avverto la responsabilità non solo del festival , ma del fatto che sia il 70 esimo. Sin da agosto ho detto, questo Sanremo dev’essere esattamente un intreccio di emozioni che appartengono alla storia dei 69 anni ed al presente ed al futuro…

Irrompe anche Fiorello in conferenza stampa:

Non vorremmo annoiarvi sulla storia dell’amicizia. La prima cosa che hai pensato (rivolgendosi ad Amadeus) è l’aspetto fisico. Io ti trovo fico e ti voglio al mio fianco, né davanti né indietro. Ho una specie di libertà, mi sento talmente bene e rilassato. Amedeus riesce a dirigere le operazioni dalla platea“.

Rosario Fiorello - Photo Credit: Repubblica.it  Conferenza stampa sanremo
Rosario Fiorello – Photo Credit: Repubblica.it

Su Tiziano Ferro:

“Cadono i 25 anni di Finalmente Tu, mi piacerebbe fare un duetto con Tiziano Ferro l’ultima sera”

Sanremo 2020: Le prime due serate

Martelì 4 febbraio saliranno sul palco:

Le prime quattro nuove proposte : Eugenio in Via di Gioia, Fabi, Gassman e Tecla

i dodici big: Achille Lauro, Anastasio, Bugo e Morgan, Diodato, Elodie, Irene Grandi, Raphael Gualazzi, Marco Masini, Rita Pavone, Riki, Le Vibrazioni, Alberto Urso

Roberto Benigni - Photo Credit Radiobruno  conferenza stampa sanremo
Roberto Benigni – Photo Credit Radiobruno

Mercoledì 5 febbraio vedremo:

Le rimanenti 4 nuove proposte: Fasma, Matteo Faustini, Gabriella Martinelli e Lula, Marco Sentieri

i dodici big: Giordana Angi, Francesco Gabbani, Paolo Jannacci, Junior Cally, Elettra Lamborghini, Levante, Enrico Nigiotti, Piero Pelù, Pinguini Tattici Nucleari, Rancore, Tosca, Michele Zarrillo

Un’altra novità, sarà il debutto sulla piattaforma streaming di RaiPlay de L’Altro Festival (il classico dopofestival, ndr)

Elena Capparelli, direttrice RaiPlay:

La prima volta del dopofestival su Raiplay, che racconta il nuovo paradigma in cui operiamo. Tutti quanti sentiamo le emozioni ancora di Viva Raiplay. Durante una di quelle puntate, Amadeus, Nicola Savino (conduttore de L’Altro Festival) e Fiorello, hanno raccontato su Raiplay il progetto Altro Festival. E’ un ‘operazione di alfabetizzazione digitale, dove ci sarà un racconto del festival con Savino in uno studio che somiglia ad un club con atmosfera da aftershow .

Un racconto che avrà delle regole proprio con un’altra classifica fuori dalle regole di Sanremo, dove eleggeremo il nostro vincitore. Myss Keta si esibirà e duetterà con alcuni cantanti. Ci sarà Iva Zanicchi ed una band. il nostro obiettivo è il divertimento e raccontare il festival con un altro tono