MetroNerd

Disneyland Smart Tour: alla scoperta di Discoveryland

Siamo giunti all’ultimo appuntamento del nostro viaggio virtuale del parco Disney di Parigi. Con il “Disneyland Smart Tour” siamo partiti alla volta del parco scoprendo gli angoli più belli e curiosità interessanti. La settimana scorsa abbiamo esplorato l’area di Adventureland e oggi ci spostiamo nella zona di Disneyland Paris dedicata alla scoperta: Discoveryland.

Disneyland Smart Tour: Discoveryland

Per visitare la zona di Discoveryland possiamo scegliere se passare da Central Plaza o attraverso la galleria che costeggia Main Street. L’accesso alla zona rimane sulla destra rispetto al castello e già da distante possiamo notare gli elementi caratteristici che rappresentano questa land. L’insegna che indica l’inizio di Discoveryland è accompagnata da una struttura sferica dorata. L’area ha uno stile steampunk, quelle che nella piazza centrale erano aiuole fiorite si sono convertite in zone di pietra striata. I colori che caratterizzano Discoveryland sono il verde acqua, l’oro e il bronzo che si ripetono nelle attrazioni principali.

Disneyland Smart Tour: alla scoperta di Discoveryland
Photo credit: Pieter Crudenaire

Procedendo ci troviamo a costeggiare una struttura che ospita un ampio negozio di souvenir. L’edificio non è particolarmente alto, è cilindrico e riprende i colori della zona, ma una delle cose più interessanti riguarda la decorazione dei muri esterni. L’edificio è circondato da bassorilievi che rappresentano come le grandi menti del passato immaginavano il futuro (che è il tema alla base di Discoveryland).

I simboli di Discoveryland: Orbitron e Space Mountain

Orbitron e Hyperspace mountain a Disneyland Paris in Discoveryland.
Photo credit: Pieter Crudenaire

A questo punto vediamo la piazza principale della zona con al centro l’Orbitron, si tratta dell’attrazione che maggiormente rappresenta l’area. Ad un primo sguardo potrebbe sembrare solamente un elemento decorativo, la struttura è composta da diverse sfere di varia grandezza che orbitano lungo un asse verticale. Oltre a questi elementi scenografici sono presenti delle navicelle su cui gli ospiti possono salire e girare intorno alla struttura alzandosi e abbassandosi (in modo molto simile all’attrazione di Dumbo a Fantasylad).

L’Orbitron non è l’unico elemento che cattura la nostra attenzione, infatti proprio alle sue spalle è presente la grande struttura che ospita le montagne russe Hyperspace Mountain. Questa attrazione adesso si ispira a Star Wars, ma la versione iniziale era basata sul viaggio sulla luna immaginato da Jules Verne.

Hyperspace Mountain.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Il futuro visto dal passato: Autopia e Nautilus

Intorno a queste due importati attrazioni sono presenti edifici dalle forme futuristiche che mantengono perfettamente lo stile dell’area. Procedendo sulla destra troviamo Autopia, un’attrazione che prevede un giro su un percorso all’aperto a bordo di automobili. Ispirata all’idea degli anni ‘50 dell’auto del futuro, l’attrazione tranquilla è presente in diversi parchi del mondo.

Proseguiamo ancora e ci ritroviamo su un ponte da cui possiamo vedere l’acqua sottostante (presente in tutte le aree del parco) che ospita il Les Mystères du Nautilus. Questa è un’altra giostra che si ispira a Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne. Dall’altro lato del ponte, invece, possiamo vedere parte del circuito di Autopia e spesso anche qualche ospite a bordo dell’auto che guida seguendo il tracciato.

Nautilus Discoveryland.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Disneyland Paris, a Discoveryland c’è Star Wars

Continuando a camminare iniziamo a scorgere maggiore presenza di verde per via delle aiuole al bordo della via. Queste sono caratterizzate da siepi e decorazioni squadrate che rimangono in tema con la zona che stiamo visitando. Ad un certo punto ci troviamo davanti ad una delle fermate del treno che fa il giro del parco e proprio al suo fianco troviamo l’attrazione Star Tours. Questa è un’attrazione a tema Star Wars che accompagna gli ospiti in un viaggio nello spazio a bordo di un simulatore.

Star Tours a Disneyland Paris in Discoveryland.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Tra gli elementi da non sottovalutare di questa giostra c’è la zona dedicata alla coda. Sebbene possa sembrare un momento noioso quello di dover aspettare ore per poter salire su un’attrazione, a Disneyland spesso l’intrattenimento è già presente durante la fila. Star Tours è sicuramente tra quelle da ricordare, infatti mentre siamo al chiuso attendendo il nostro turno siamo circondati da robot dal mondo di Guerre Stellari.

Star Tour, dettaglio durante l'attesa.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Disneyland Smart Tour: Discoveryland vs Tomorrowland

I parchi Disney del mondo seguono una struttura più o meno analoga: Main Street, il castello, Fantasyland, Frontierland, Adventureland e Tomorrowland (che a Parigi cambia nome). Disneyland nel mondo segue questo stampo simile, ma i parchi sono sempre diversi. Ad esempio, i castelli sono diversi in ogni parco divertimenti e anche se le aree tematiche si ripetono la loro struttura non è mai la stessa. Abbiamo parlato di alcune attrazioni presenti in più di un parco a tema, ma anche in questo caso non si tratta di copie esatte.

Disneyland Smart Tour: alla scoperta di Discoveryland
Photo credit: Pieter Crudenaire

Discoveryland è presente solamente nel parco di Parigi, nel resto del mondo questa zona è chiamata Tomorrowland (e ha ispirato l’omonimo film). Come si intuisce dal nome, si tratta di un’area ispirata al mondo di domani. Il concetto di futuro, però, è qualcosa che invecchia in modo molto veloce, dunque è stato scelto di rinominare la zona parigina. Dedicare l’area alla scoperta e all’idea di futuro delle menti più inventive come Jules Verne, Leonardo da Vinci e anche del più moderno George Lucas è un modo per rendere la zona futuristica, ma non troppo dipendente dal continuo mutamento del concetto di futuro.

Disneyland Paris - Discoveryland.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Disneyland Smart Tour: tutte le puntate

Ti ringraziamo per esserti unito al nostro viaggio virtuale, con la speranza di aver portato un pizzico di magia anche a casa tua, in un periodo così particolare. In attesa che Disneyland Paris possa riaprire in tutta sicurezza, ecco le puntate del nostro “Disneyland Smart Tour” che potresti aver perso o che potresti aver voglia di rileggere.

Seguici sui social:
Facebook
Instagram

Elisa Scaglia

Back to top button