Cinema

“C’era una volta a…Hollywood”: stasera su Rai 2 il cinema di Tarantino

Stasera, alle 21:20, torna su Rai 2 il grande cinema di Quentin Tarantino con “C’era una volta a…Hollywood”, ultima fatica del regista proiettata nelle sale nel settembre 2019.

Ricco di atmosfere che richiamano il mondo di Hollywood della fine degli anni ’60, il film rappresenta il capitolo finale della cosiddetta “trilogia del revisionismo storico” di Tarantino, inaugurata con “Bastardi senza gloria” nel 2009 e continuata con “Django Unchained” nel 2012.

“C’era una volta a…Hollywood”: la trama

Con colori sgargianti e inquadrature da maestro, la pellicola parla delle vicissitudini dell’attore in declino Rick Dalton (interpretato da Leonardo DiCaprio) e della sua controfigura Cliff Booth (Brad Pitt), entrambi decisi a voler sfondare nel cinema di quegli anni. Gettati nello sconforto più totale, i due sembrano provare di nuovo un briciolo di speranza una volta saputo che i nuovi vicini di Dalton non sono altro che il regista Roman Polański e sua moglie, la bellissima Sharon Tate (Margot Robbie). Ma, nella situazione, c’è qualcosa che non quadra. Infatti, un individuo di nome Charles Manson continua a farsi vedere nei pressi della loro proprietà e a tenere continuamente d’occhio la Tate.

Basato sui veri fatti del “massacro di Cielo Drive”, avvenuto l’8 Agosto del 1969, Quentin Tarantino decide di mischiare le carte in tavola, come già fatto precedentemente nei suoi passati due film, e di cambiare, così, il destino orribile dei Polański. Con l’aggiunta del suo solito black humor, il regista riveste la storia di battute amare ma divertenti e di gag tragi-comiche che conducono di colpo all’inaspettato finale. Un film insolito, a tratti irreale ed irriverente, che ha diviso sia la critica che i fans per la particolarità della storia scelta e lo sviluppo volutamente lento della trama, determinato da un climax che raggiunge il picco con la scena conclusiva. Una pellicola particolare, insomma, che è divenuta cult nell’arco di pochi anni dall’uscita.

Il successo di “C’era una volta a…Hollywood”

Candidato a ben 10 premi Oscar nella cerimonia del 2020, il film è riuscito ad incassare la somma di  374.343.626 dollari a livello globale, superando persino “Django Unchained” e finendo per divenire la cifra più alta di sempre al botteghino per un film di Tarantino. Imperdibile per le interpretazioni di Brad Pitt e Leonardo DiCaprio, la pellicola è stata definita da Peter Travers del “Rolling Stone Magazine” un vero capolavoro. Il giornalista ha, infatti, affermato che «tutti gli attori, in ruoli sia grandi che piccoli, danno il massimo. Due ore e quaranta possono sembrare lunghe a qualcuno, ma io non ne cambierei nemmeno un’inquadratura».

Divenuto un esempio di ritratto di un’epoca ormai passata, “C’era una volta a…Hollywood” è un gioiello per tutti gli amanti del cinema, imperdibile e assolutamente necessario. Un film che vi lascerà con il fiato sospeso, l’amaro in bocca, ma anche con una leggera risata sulle labbra.

Monica Blesi

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button